Superbike – Monza Day 2 – Le dichiarazioni dei protagonisti

Superbike – Monza Day 2 – Le dichiarazioni dei protagonistiSuperbike – Monza Day 2 – Le dichiarazioni dei protagonisti

Max Biaggi, Aprilia Alitalia (1th, 1′42.121)
“E’ un grande sabato per tutto il team e per me – ha commentato Max Biaggi – un sabato che ci porta la nostra prima pole, che – ahimé – non da punti ma ci regala una grandissima soddisfazione. E’ un risultato che testimonia della bontà del nostro lavoro e che voglio dedicare a tutti i ragazzi del nostro team, gente che lavora sodo e con grande competenza per aiutarmi a limare centesimo su centesimo. Oggi la pista è migliorata, anche rispetto alle libere del mattino, ed eravamo più aggressivi del solito con la gomma da qualifica, così abbiamo raccolto i frutti del gran lavoro fatto. Ora non dobbiamo mollare, c’è ancora un turno di prove e lo sfrutteremo per capire meglio il setting da scegliere per le gare. Non possiamo dimenticare che per noi è solo la seconda volta su questa pista mentre i nostri avversari hanno una grande conoscenza di Monza, data da anni di gare e di test. Abbiamo un bel pacchetto ma i nostri migliori avversari sono tutti lì, vicinissimi e così sappiamo già che domani sarà difficilissima, come sempre in Superbike.”

Cal Crutchlow, Yamaha Sterilgarda World Superbike Team (2th, 1’42.154)
“Peccato avere perso la pole position per meno di un decimo di secondo. Ho fatto 1’42”2 con gomme da gara, ma purtroppo la qualifica nell’ultima sessione non mi ha dato il grip che mi aspettavo. Domani sarà una bella battaglia, ma sono fiducioso per entrambe le gare. Ci tengo a ben figurare sulla pista di casa del team.”

Michel Fabrizio, Ducati Xerox (3th, 1′42.499 – nella foto)
“Il risultato di oggi è la risposta migliore a qualche chiacchiera di troppo che ieri girava nel paddock. Nel team stiamo lavorando uniti e insieme riusciremo a tornare protagonisti. Ovviamente sono molto felice della prestazione di oggi. Dovevamo tornare in pista con un risultato come questo, dopo tre gare in cui non ero stato davvero “presente”, perlomeno nelle posizioni di testa dove dovrebbe stare un pilota ufficiale. Sono contento anche perché, dopo i positivi test di Misano della settimana scorsa, stiamo facendo bene davanti al pubblico italiano, perlomeno finora! E’ la nostra prima gara di casa e chiaramente sia a me sia alla Ducati farebbe molto piacere riuscire ottenere due grandi risultati.”

Jonathan Rea, HANNspree Ten Kate Honda (4st, 1’42.566)
“E’ andata abbastanza bene e sono felice di partire davanti, perché non sono davvero uno molto bravo in qualifica. Ad Assen avevo fatto un giro meraviglioso! Ho un buon passo di gara, la moto sta lavorando bene e sono abbastanza fiducioso. Sono molto eccitato per le gare e ho intenzione di arrivare in fondo, ci sarà un bel gioco di scie. Domani ci sarà da divertirsi, certo, e ad essere onesti non mi dispiacerebbe essere la tribuna a guardare!”

Leon Haslam- Alstare Suzuki (5th, 1′42.633)
“In generale sia la mattinata che tutta la giornata sono state positive, anche se ci sono stati piccoli problemi nella sessione pomeridiana che ci hanno fatto perdere un po’ di tempo. Abbiamo avuto qualche problema alla frizione su entrambe le moto , quindi ottenere il quinto tempo non è poi così male, specialmente considerando le condizioni mutevoli. Questo pomeriggio le qualifiche sono iniziate con pista bagnata e poi ha cominciato ad asciugare. Alla fine, non c’è mai stata tutta la traiettoria asciutta, c’erano alcuni punti dove bisognava stare molto attenti. La nuova chicane è un po’ più sicura ed il tracciato scorre meglio, ma dovremo aspettare e vedere cosa succede quando arriveremo tutti insieme al primo giro!. Per me, però, la pista è più piacevole da guidare, soprattutto quando si è soli. La scia qui è fondamentale e sarà un fattore importante in gara. Finora non mi ha tirato nessuno e aspetto domani . Comunque per la gara preferirei avere la starda libera davanti e non preoccuparmi di nessuno: Questo è il mio piano.”

James Toseland, Yamaha Sterilgarda World Superbike Team (7th, 1’42.789)
“Ho utilizzato la gomma da qualifica nella seconda Superpole e nell’ultima sessione non ne avevo più. Potevo però fare un 42 e mezzo se non avessi commesso un errore a Lesmo che mi ha fatto perdere qualche decimo e soprattutto la prima fila dello schieramento di partenza. Sono stato costretto ad utilizzare un motore con una rapportatura diversa da quella ottimale e in Superpole ho sentito la differenza. Stasera apporteremo alcune modifiche che proveremo nel warm up e per la gara sono fiducioso. Possiamo fare bene.”

Leon Camier, Aprilia Alitalia (13th, 1′43.530)
“Una brutta qualifica, per usare termini politicamente corretti… – ha dichiarato un contrariato Leon Camier – All’inizio della pole2 non sono riuscito a fare nessun giro veramente pulito, avevo Toseland costantemente alla mia ruota. Quando poi sono rientrato per montare l’ultima gomma da tempo sono riuscito a spingere forte, avevo ottime speranze di entrare tra i primi otto. Peccato per la scivolata, mi ha chiuso l’anteriore e non sono riuscito a rimanere in piedi, anche se il giro sarebbe stato comunque compromesso. Fortunatamente abbiamo un buon passo di gara, ovviamente devo sfruttare una buona partenza per non perdere il treno dei primi: qui sono tutti velocissimi, non bisogna perdere tempo e lasciarli scappare.”

Noriyuki Haga, Ducati Xerox (16th, 1′43.957)
“Questa mattina le condizioni erano molto simili a ieri e per me è stato difficile, soprattutto nella prima parte della pista. Poi, durante la Superpole, mi sono trovato ad avere un “grip” migliore con la gomma da gara che con quella da qualifica. Mi mancava aderenza dietro e, pur spingendo al massimo, è stato impossibile fare un giro veloce. Sono abbastanza soddisfatto del set-up da gara ma per domani mi aspetto una giornata dura.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

1 commento
  1. Francesco Sisti

    Francesco Sisti

    7 maggio 2010 at 23:59

    grande Max e grande Aprilia un grande binomio tutto Italiano……………..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati