Superbike – Gara 2 Portimao – Doppietta di Max Biaggi, bene Haslam e Crutchlow

Superbike – Gara 2 Portimao – Doppietta di Max Biaggi, bene Haslam e CrutchlowSuperbike – Gara 2 Portimao – Doppietta di Max Biaggi, bene Haslam e Crutchlow

Max Biaggi ha completato la doppietta personale a Portimao, uscendo vincitore da una elettrizzante battaglia a quattro con Leon Haslam, secondo a 191 millesimi, Cal Crutchlow e Carlos Checa. Nella classifica iridata, Haslam guida ancora a quota 85 punti, seguito da Biaggi a 69 e da Checa a 60.

Con una gara magistrale, Max Biaggi ha dato all’Aprilia la prima doppietta in Superbike per la quattro cilindri RSV4 e questo a poco più di un anno dal debutto.

Biaggi è autore anche in questo caso di una partenza bruciante e si porta in testa, respingendo gli attacchi che gli vengono portati da Jonathan Rea.

L’italiano dell’Aprilia controlla i suoi più immediati inseguitori che, oltre a Rea, sono Haslam e Crutchlow. Le Ducati, invece. sono indietro e faticano a recuperare, visto anche il ritmo dei primi. All’ottavo giro Rea esce di scena con il motore rotto.

Al decimo, guida sempre Max Biaggi davanti ad Haslam e Crutchlow ma al gruppetto dei primi, grazie ad una serie di giri veloci, si aggancia Carlos Checa (Ducati).

A metà gara passa in testa Leon Haslam con la Suzuki, ma Biaggi non si fa staccare tanto da tornare in breve davanti

Alla conclusione del 16° giro, Leon Haslam con una decisa staccata al termine del rettilineo di arrivo, supera Biaggi e passa nuovamente in testa. L’italiano nel giro successivo è costretto ad “allargare” in una curva e viene superato anche da Crutchlow ma dopo poche curve è nuovamente alle spalle di Haslam.

Al 20° giro l’Aprilia torna in testa e va a conquistare un fantastica doppietta, mentre Haslam deve accontentarsi del secondo posto e della leadership del campionato. Completa il podio Cal Crutchlow.

Max Biaggi: “E’ stato fantastico conquistare la mia prima doppietta nel Mondiale Superbike. La sensazione è grande e la prima doppia vittoria quest’anno e quindi mi sento fiducioso e convinto di poter far bene. Ora andiamo a Valencia e non poteva essere meglio per noi. Oggi avevamo una buona velocità di punta, ma si potrebbe uscire dall’ultima curva ancora più velocemente ma non dipende solo dal motore. La nostra moto è veloce, ma anche le altre lo sono”.

Ordine arrivo Gara 2 – Portimao

1 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 38’06.128 (159,084 kph)
2 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 0.191
3 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 0.658
4 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1.015
5 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 3.123
6 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 9.131
7 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 11.033
8 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 13.452
9 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 13.964
10 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 16.377
11 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 26.351
12 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 27.964
13 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 33.566
14 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 33.823
15 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 37.372
16 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 45.611
17 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 56.512
18 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 58.980
19 49 Tamada M. (JPN) BMW S1000 RR 1’15.819
20 88 Pitt A. (AUS) BMW S1000 RR 1’41.672
RET 32 Morais S. (RSA) Honda CBR1000RR
RET 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R
RET 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR
RET 31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati