Moto2 – Test Valencia Day 1 – Sensazioni differenti per Julian Simon e Mike Di Meglio

Moto2 – Test Valencia Day 1 – Sensazioni differenti per Julian Simon e Mike Di MeglioMoto2 – Test Valencia Day 1 – Sensazioni differenti per Julian Simon e Mike Di Meglio

Come scritto nella news precedente Julian Simon e Mike Di Meglio (piloti del Team Aspar) hanno girato oggi a Valencia con la Honda BQR. In attesa di capire se proseguiranno con questo progetto o se passeranno ad altro (come già detto proveranno anche la Kalex-Pons, la Suter, e la RSV, moto sviluppato dagli italiani e Giorlandino e Drisali) hanno così commentato la giornata.

Julian Simon
1.37.91 (63 giri): “Oggi abbiamo lavorato sulle regolazioni della ciclistica della moto. La verità è che è tutto nuovo, ma abbiamo migliorato gradualmente riuscendo a capire meglio le sensazioni che trasmette il telaio. Pensavamo potesse ripresentarsi il chattering avuto tre settimane fa, quando ho provato l’ultima volta ma mi sono sentito più tranquillo nel corso della sessione. Abbiamo lavorato soprattutto sulla forcella anteriore, per guadagnare la fiducia in frenata. Verso la fine della sessione abbiamo provato una gomma morbida con una carcassa diversa e credo che il tempo che abbiamo raggiunto è più che dignitoso. E’ il primo test ufficiale che faccio e sono molto felice delle sensazioni del quattro tempi. Dobbiamo ancora migliorare in curva, ma io sono soddisfatto dei progressi che stiamo facendo.”

Mike Di Meglio 1.39.30 (50 giri – nella foto): “Oggi è stata una giornata difficile per noi perché ci sono stati alcuni problemi con il cambio delle marce e con i freni. Gradualmente sono stati risolti, ma abbiamo perso del tempo prezioso e non ho potuto continuare a lavorare. In termini di telaio, mi sono sentito meno a mio agio rispetto all’ultima volta che ho provato la Moto2 qui, ma penso che quello che abbiamo scoperto alla fine della giornata potrà farci migliorare domani. Poi oggi ho provato una configurazione nuova del telaio e sono riuscito a migliorare i miei tempi, ma sono ancora lontano da un buon passo, quindi non possiamo riposare. Spero che anche domani ci sia bel tempo per poter lavorare per capire meglio la Moto2.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati