MotoGP – Hiroshi Yasukawa, direttore di Bridgestone Motorsport, parla della stagione 2009

MotoGP – Hiroshi Yasukawa, direttore di Bridgestone Motorsport, parla della stagione 2009MotoGP – Hiroshi Yasukawa, direttore di Bridgestone Motorsport, parla della stagione 2009

La stagione MotoGP 2009 è stata quella del monogomma, la prima per la Bridgestone come fornitore unico di gomme. Questo ha significato sostenere sette squadre e un totale di tredici piloti oltre a fornire sostegno ad ogni squadra e pilota sulla griglia di partenza. In totale ci sono stati cinque vincitori, tra cui la prima vittoria in MotoGP per Andrea Dovizioso e undici piloti finiti sul podio. Ecco cosa ne pensa Hiroshi Yasukawa, direttore di Bridgestone Motorsport.

Come si può riassumere il primo anno per la Bridgestone come fornitore unico di gomme?

“Le sfide per la Bridgestone di quest’anno sono stati molto diverse, è stato il nostro primo in MotoGP, senza la concorrenza di altri fornitori. Ci manca la concorrenza dei pneumatici e la mancanza di essa è una sfida per noi, ma presenta anche nuove opportunità. In passato il nostro obiettivo era quello di fornire le gomme che hanno permesso ai piloti che le utilizzano di essere più veloci rispetto alla concorrenza, mentre quest’anno il nostro ruolo è stato molto più coinvolto, fornendo non solo le gomme, ma anche il sostegno a tutti i team e pilota della serie. Anche se abbiamo avuto l’esperienza di lavorare a stretto contatto con tutti i produttori coinvolti in passato, adattando la nostra infrastruttura per soddisfare il nostro impegno come ufficiale, il fornitore di gomme unico è stata la prima sfida, soprattutto visto il tempo che abbiamo avuto per realizzarlo. Tuttavia, eravamo pronti per l’inizio della stagione, e sono orgoglioso del fatto che la realizzazione e tutto ciò che abbiamo intrapreso abbia dato esiti positivi. Abbiamo visto alcune corse entusiasmanti, e il nostro appuntamento come l’unico fornitore di pneumatici è stato ben accolto dal team, piloti e, naturalmente, Dorna e FIM, per il quale desidero ringraziare tutti.

Questo è stato un anno significativo per la Bridgestone nella storia della MotoGP?

“La stagione 2009 è stata importante per noi perché ha segnato il nostro passaggio al fornitore unico di pneumatici in MotoGP soprattutto considerando la nostra entrata nel 2002. Sono orgoglioso della dedizione e l’impegno che tutta la squadra ha mostrato e dell’aumento rapido del nostro livello e devo anche ringraziare di cuore tutti coloro che ci hanno sostenuto in questo periodo. Naturalmente, quando abbiamo iniziato non è stato facile, ma abbiamo lavorato duramente per farlo bene, e sono molto contento che tutto questo lavoro ha portato alla nostra situazione attuale. La vittoria di Casey Stoner al Gran Premio d’Australia di quest’anno ha segnato anche la 50esima vittoria dei nostri pneumatici in 133 Gran Premi corsi a quel punto della stagione. E molto importante per noi, il 70% di queste vittorie è venuto durante gli anni della concorrenza prima del monogomma.”

Quanto è importante la MotoGP per la Bridgestone?

“Il clima economico è cambiato quest’anno, ma la MotoGP rimane molto preziosa per tutto il mondo del marchio Bridgestone per l’esposizione che ci offre e ci dà la possibilità di dimostrare la nostra competenza tecnica. Una quota significativa delle vendite di pneumatici da moto sono basati sulle prestazioni del costruttore, e la nostra partecipazione in MotoGP nel corso degli anni ci ha permesso di sviluppare sia le prestazioni dei nostri prodotti insieme alcuni dei piloti più grandi di questo sport e comunicare questo a tutto il mondo. Per la nostra società la MotoGP è anche una piattaforma molto importante per entrare in contatto con i clienti e il nostro impegno chiave in questo sport consente loro di accedere a manifestazioni sportive primarie nei loro mercati. Bridgestone promuove campagne sulla sicurezza stradale, come “Make Cars Green” e “Think Before You Drive” insieme con la FIA, e uno dei nostri obiettivi è quello di promuovere tali attività attraverso la MotoGP nelle stagioni a venire. Con il nostra attuale accordo con la Dorna ci siamo impegnati a sostenere la serie, come fornitore di gomme per le prossime due stagioni, e penso che questo rifletta il valore della MotoGP a Bridgestone Corporation.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati