MotoGP – Valencia – Report Bridgestone

Il pilota spagnolo Dani Pedrosa (Honda Repsol) ha ottenuto il secondo successo stagionale nel Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Campionato del Mondo di MotoGP, dominando il Gran Premio di casa dall’inizio alla fine. Casey Stoner, autore della pole position, è stato costretto al ritiro dopo una caduta nel giro di ricognizione. Il vincitore ha optato per pneumatici slick con mescola più dura sia all’anteriore sia al posteriore, come i primi quattro piloti al traguardo. Il Campione del Mondo Valentino Rossi (Fiat Yamaha Team) ha tagliato il traguardo in seconda posizione, precedendo sul podio il compagno di scuderia Jorge Lorenzo, terzo, e Colin Edwards (Monster Yamaha Tech), quarto. Nicky Hayden (Ducati Team), quinto, è stato il primo pilota a tagliare il traguardo utilizzando pneumatici con mescola più morbida all’anteriore e ha preceduto Toni Elias (San Carlo Honda Gresini), anch’egli con mescola morbida all’anteriore. In totale sette piloti hanno utilizzato pneumatici slick con mescola più morbida all’anteriore nel corso della gara, mentre solo Marco Melandri e Loris Capirossi hanno optato per la mescola più morbida per il posteriore. Nel complesso, la mescola più dura ha dimostrato di essere l’opzione ottimale nonostante le temperature basse e il forte vento.

Hiroshi Yamada – Responsabile Bridgestone Motorsport: “Vorrei congratularmi con Dani e il team Honda per il risultato di oggi nell’ultimo Gran Premio della stagione. E’ bello per loro concludere l’anno con una vittoria e sicuramente inizieranno i test di domani con le migliori premesse. Anche Ben e il team Yamaha Sterilgarda hanno svolto un ottimo lavoro nel corso del weekend concludendo in settima posizione. Siamo alla fine della stagione e alcuni piloti e team lasceranno la classe MotoGP, voglio cogliere questa opportunità per ringraziare tutti i team per il continuo supporto e augurare a tutti grandi successi per il futuro. Sono soddisfatto della nostra prima stagione in qualità di fornitori unici di pneumatici per la classe MotoGP. Ci sono stati cinque differenti vincitori e undici diversi piloti sul podio. Domani rimarremo a Valencia e inizieremo i primi test ufficiali in vista della prossima stagione.”

Tohru Ubukata – Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorsport: “Il forte vento e le temperature rigide hanno influito sull’assetto di gara e cruciale per i piloti è stato riscaldare i pneumatici prima di lasciare i box. Il vento ha portato molta polvere sulla pista rendendola particolarmente scivolosa. La tipologia di pneumatici con mescola più dura ha dimostrato di essere l’opzione ottimale nonostante le temperature più fredde rispetto alla passata edizione. Nicky e Toni hanno disputato una buona gara utilizzando la mescola più morbida all’anteriore e Toni ha stabilito il quarto giro più veloce di gara. Nonostante i tempi sul giro siano stati inferiori a causa delle temperature più rigide il tempo complessivo di gara è stato buono, quindi sono molto soddisfatto della gara di oggi.”

Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Vincitore: “Sono molto soddisfatto della vittoria perché l’ho voluta veramente. Nelle prove libere abbiamo avuto diversi problemi e il team ha svolto un grande lavoro. Al primo giro è stato difficile riscaldare bene i pneumatici ma poi ho trovato un buon ritmo, migliore di quanto prevedevo. Nelle ultime fasi di gara, a causa del forte vento, era facile commettere un errore ma siamo riusciti a mantenere il giusto ritmo fino alla fine. Sono molto contento del successo di oggi.”

Primi dieci classificati in gara e tipologia di mescola scelta per il pneumatico anteriore e posteriore:

1° Dani Pedrosa (Repsol Honda Team) 46m47.553s media, dura
Valentino Rossi (Fiat Yamaha Team) 46m50.183s +2.630s media, dura
Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha Team) 46m50.466s +2.913s media, dura
Colin Edwards (Monster Yamaha Tech3) 47m20.068s +32.515s media, dura
Nicky Hayden (Ducati Team) 47m22.138s +34.585s morbida, dura
Toni Elias (San Carlo Honda Gresini) 47m22.441s +34.888s morbida, dura
Ben Spies (Sterilgarda Yamaha Team) 47m25.259s +37.706s media, dura
Andrea Dovizioso (Repsol Honda Team) 47m25.917s +38.364s media, dura
Mika Kallio (Pramac Racing) 47m30.044s +42.491s media, dura
10° Alex de Angelis (San Carlo Honda Gresini) 47m31.242s +43.689s morbida, dura
Tempo: asciutto.
Temperature: aria 19°C; pista 24°C

Mescole di pneumatici disponibili:

Anteriore: morbida, media
Posteriore: media, dura (asimmetrica)

Bridgestone MotorSport

MotoGp Gara Phillip Island - GP Australia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team 40:43.729
2 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol +11.413
3 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing +14.499
4 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing +14.554
5 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar +14.817
6 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +15.280
7 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team +15.294
8 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp +15.841
9 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar +16.032
10 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +16.590
11 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt +24.145
12 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +26.654
13 5 Johann Zarco Honda Lcr Honda Idemitsu +26.758
14 17 Karel Abraham Ducati Reale Avintia Racing +44.912
15 55 Hafizh Syahrin Ktm Red Bull Ktm Tech 3 +44.968
16 99 Jorge Lorenzo Honda Repsol Honda Team +1:06.045

Phillip Island - GP Australia - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati