MotoGP – Jorge Lorenzo sceglie la Yamaha, addio Ducati!

MotoGP – Jorge Lorenzo sceglie la Yamaha, addio Ducati!MotoGP – Jorge Lorenzo sceglie la Yamaha, addio Ducati!

Jorge Lorenzo ha messo fine alle voci di mercato, il pilota maiorchino ha scelto infatti di rimanere alla Yamaha per un altro anno e quindi i tifosi della Ducati non lo vedranno sulla Rossa di Borgo Panigale. Il compagno di squadra di Rossi ha quindi scelto la continuità per poter puntare di nuovo al titolo nella stagione 2010. Il contratto è stato infatti rinnovato per un solo anno. Ecco le parole del pilota maiorchino e di Lin Larvis, responsabile Yamaha che ha avuto un ruolo chiave sul rinnovo del contratto di Lorenzo.

“Sono molto felice! – ha dichiarato Jorge Lorenzo. Oggi è una giornata positiva, perché ho deciso di restare con la Yamaha nel Factory Team nel 2010. E ‘stata una decisione molto importante ed è per questo che ho dovuto prendere le ultime settimane per farlo, ma penso che questa sia la migliore decisione per me in questo momento. Voglio ringraziare la Yamaha perché hanno sempre fatto tutto quello che hanno promesso, e in particolare desidero ringraziare Lin Jarvis e Masao Furusawa.”

“Siamo ovviamente lieti che Jorge ha deciso di rimanere in Yamaha per la prossima stagione – ha sincerato Lin jarvise speriamo che resterà in Yamaha per molti anni a venire. Jorge ha mostrato il suo talento, la sua capacità di apprendere e di competere al più alto livello con molti eccellenti prestazioni nel 2008 e nel 2009. Non abbiamo alcun dubbio sul fatto che egli ha la capacità di guidare e di diventare Campione del Mondo e siamo orgogliosi che abbia deciso di rimanere con la Yamaha, pur avendo ricevuto alcuni approcci molto forti da parte di alcuni dei nostri concorrenti. Questa decisione tempestiva, ci permette ora di concentrarsi sul campionato attuale, dove i nostri piloti sono attualmente primo e secondo, e fare dei progetti definitivi per il nostro programma 2010 della MotoGP.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati