MotoGP – Continua il mistero sulla salute di Casey Stoner

MotoGP – Continua il mistero sulla salute di Casey StonerMotoGP – Continua il mistero sulla salute di Casey Stoner

Continua il mistero sulle condizioni di Casey Stoner, pilota australiano della Ducati. Il campione del mondo 2007 che dalla gara di Barcellona soffre di mal di stomaco e stanchezza ha infatti smentito attraverso MCN il comunicato Ducati che parlava di lieve anemia e gastrite. Stoner, che dopo il GP degli Stati Uniti è stato in clinica dal dott Art Ting per una serie di esami volti a cercar la causa del suo stato di salute, ha infatti dichiarato che l’anemia non è la causa dei sui malesseri. Ecco le parole di Stoner così come riportate da MCN.

“Ho fatto ogni prova possibile, ma tutti gli esami del sangue sono perfetti. Mi hanno messo anche un tubo giù in gola, nel mio stomaco, hanno fatto scansioni e ho circa 20 segni di perforazione nel mio braccio sinistro dove sono stati fatti prelievi. Non è anemia. Il test non ha mostrato nulla. Significa che il mio corpo non funziona correttamente in questo momento. L’anemia non sarebbe un problema, e se fosse stata anemia avrei potuto fare di più in queste gare. Anche se si ha una grave anemia si dovrebbe essere in grado di fare meglio di quello che sto facendo ora, ma i test non hanno mostrato nulla.

Fisicamente aiuterebbe molto correre sul bagnato. Le ultime volte sul bagnato ho avuto qualche problemino e stiamo cercando di capire perché, ma se siamo in grado di mettere a punto bene la moto questo fine settimana preferirei una gara bagnata in questo fine settimana. Sarebbe una delle poche volte che voglio una gara bagnata. Mi aiuterebbe molto e probabilmente potrei riuscire a lottare per vincere, visto che è da molto tempo che non lotto per farlo. La moto ha lavorato bene, non abbiamo cambiato molto, soprattutto perché non ho avuto abbastanza energia per andare a girar forte. Se sarà bagnato sarebbe probabilmente una cosa gradita.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati