MotoGP – Mugello – Casey Stoner: ”Oggi sono davvero felice”

MotoGP – Mugello – Casey Stoner: ”Oggi sono davvero felice”MotoGP – Mugello – Casey Stoner: ”Oggi sono davvero felice”

La Ducati ha finalmente conquistato una delle gare a cui teneva di più, il Gran Premio di casa al Mugello, grazie al suo alfiere, Casey Stoner che ha vinto in uno dei giorni più impegnativi ma più belli della sua carriera portando a diciotto i suoi successi con la moto italiana e tornando al comando della classifica iridata con 4 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo e 9 su Valentino Rossi che oggi lo hanno affiancato sul podio. Grande soddisfazione quindi per l’australiano che riesce a vincere finalmente al Mugello dopo il secondo posto del 2008 e il quarto del 2007, anno in cui vinse il titolo. A lui la parola.

“Ho già vinto in Italia, a Misano nel 2007 ed è stato sicuramente bellissimo anche allora per la Ducati ma era questa la gara che volevo. Negli ultimi due anni abbiamo sempre fatto fatica a trovare un buon setting mentre oggi era davvero la nostra occasione. Il mio passo sull’asciutto in prova era forse non perfetto ma sicuramente molto buono. Anche sul bagnato siamo partiti bene, mi sentivo a posto e la moto mi dava un feeling eccezionale fino a quando la pista si è asciugata troppo e le gomme sono calate molto. Ho cercato di spingere comunque al massimo per non perdere troppo terreno rispetto agli altri, come era successo a Le Mans, e nelle stesso tempo cercando di rimanere fuori fino a che non fosse stato relativamente sicuro montare le gomme da asciutto. Quando sono tornato in pista con le “slick” mi sono trovato subito a mio agio e competitivo. Purtroppo però non c’è stato nemmeno il tempo di prendere un attimo il fiato che la frizione ha cominciato a darmi dei problemi. Loris si è fatto sotto, andava davvero forte e ad un certo punto mi ha anche passato, insomma, mi ha fatto davvero sudare. Ho cercato di gestire come potevo la situazione e di mantenere comunque un passo per portare a casa questa vittoria. Negli ultimi due giri ho fatto anche un paio di errori che però per fortuna non sono stati troppo penalizzanti. Una gara durissima ma anche una grandissima gioia per tutta la mia squadra, Filippo (Preziosi), tutta la Ducati e tutti i Ducatisti. Oggi sono davvero felice.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati