MotoGP – Valentino Rossi e Casey Stoner in disaccordo sulle regole del monogomma

MotoGP – Valentino Rossi e Casey Stoner in disaccordo sulle regole del monogommaMotoGP – Valentino Rossi e Casey Stoner in disaccordo sulle regole del monogomma

Il monogomma introdotto quest’anno in MotoGP per contenere i costi sta trovando anche delle opinioni contrastanti. Valentino Rossi (nella foto con il suo capotecnico Jeremy Burgess) a Motegi ha infatti chiesto espressamente a Bridgestone e alla Dorna la possibilità di avere più mescole sia per i pneumatici anteriori, sia per quelli posteriori. Secondo il pesarese della Yamaha due tipi di mescole sono infatti troppo poche, soprattutto perchè in molti circuiti si trovano condizioni molto diverse. Al momento il numero totale di pneumatici a disposizione è di 20. Ecco le parole di Rossi rilasciate a MCN: “E’ pericoloso, perché non abbiamo abbastanza pneumatici. Abbiamo bisogno di più pneumatici, non la quantità, ma la possibilità di scegliere le mescole. Penso che sia una buona idea il monogomma ma non come questo. Credo che abbiamo bisogno di tre diversi pneumatici.

Adesso possiamo solo scegliere tra la mescola abbastanza dura e una morbida. Penso che la situazione è strano pensando che il mondiale Superbike ha più pneumatici della MotoGP. Quando si era parlato di monogomma nessuno prevedeva solo due pneumatici. Quando sono arrivato ed ho saputo che erano solo due abbiamo detto tutti f ** k!”

Di diversa opinione è invece Casey Stoner, ecco le parole dell’australiano della Ducati. “Ho trovato il sistema per lavorare bene. Non credo che sia un problema di sicurezza. Credo che se tutti hanno gli stessi pneumatici, siamo tutti nella stessa situazione. Abbiamo avuto un pneumatico morbido e uno più duro. Non è così male e credo che la situazione è destinata a migliorare quando si arriverà su circuiti in cui ci saranno temperature più ‘normali’.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati