Moto2 – Si va verso una motorizzazione giapponese

Moto2 – Si va verso una motorizzazione giapponeseMoto2 – Si va verso una motorizzazione giapponese

La nuova categoria Moto2 che sostituirà la classe 250cc va verso una motorizzazione giapponese. Ricordiamo che le moto della Moto2 avranno un telaio libero e un motore unico. In Qatar nel primo weekend di gare del motomondiale 2009, si è discusso sul discorso “motore unico”, che sembra stia prendendo la strada giapponese così come avviene adesso nel CEV dove ci sono alcuni Team che utilizzano già il prototipo Moto2 (vedi ad esempio il Team Blusens). Si era fatta anche l’ipotesi di motorizzazione italiana ma l’Aprilia ha investito moltissimo nella SBK, dove schiera Biaggi e Nakano e quindi l’ipotesi è da scartare.

Alla fine tra le rimanenti case giapponesi la più accreditata è la Honda che pur non mostrandolo apertamente è stata quella che “caldeggiò” il passaggio dalle 500cc a 2 tempi alle 990cc 4 tempi. Suzuki, Kawasaki e Yamaha sembrerebbero invece meno interessate, almeno per il momento. L’obiettivo della Dorna è quello di fare una categoria che non vada in conflitto con la Superport e che abbia costi ridotti.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in 250cc

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati