MotoGP – Preview Losail – Casey Stoner pronto a riprendersi il #1

MotoGP – Preview Losail – Casey Stoner pronto a riprendersi il #1MotoGP – Preview Losail – Casey Stoner pronto a riprendersi il #1

La stagione 2009 è ormai alle porte, domenica prossima scatterà infatti il motomondiale 2009. I piloti sono quindi pronti a dar battaglia e tra questi c’è ovviamente Casey Stoner che dopo aver perso il titolo conquistato nel 2007 lo scorso anno, vuole riappropiarsi del numero 1. Il pilota australiano della Ducati che durante l’inverno si è sottoposto ad un operazione allo scafoide avrà quindi un primo vero responso sulle condizioni del polso, condizioni migliorate notevolmente come si è potuto vedere dall’ultimo test di jerez de la Frontera. Stoner è molto soddisfatto della sua Desmosedici GP9 anche se crede che l’unica strada per il titolo sia quella di non abbassare mai la guardia. A lui la parola.

“In Australia ho lasciato la fine dell’estate e delle vacanze ma a dire la verità non vedo l’ora di cominciare la stagione. Sono contento dello sviluppo portato avanti dagli ingegneri in Ducati e dei test che abbiamo fatto in pista. Abbiamo lavorato tutti davvero molto duramente, la moto è migliorata sotto vari profili ed è molto più facile da guidare: il motore ha una migliore erogazione della potenza, il telaio in carbonio ha migliorato la stabilità e sono contento anche del nuovo forcellone in carbonio, che abbiamo provato solo negli ultimi due test e che necessita ancora di un po’ di prove per essere capito a fondo. Anche se i test sono stati positivi, sappiamo che le gare sono sempre un’altra storia: non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia ma piuttosto continuare a lavorare a pieno ritmo, per non ripetere l’errore dell’anno scorso, quando ho cominciato la stagione un po’ troppo fiducioso. Il Qatar è una pista non particolarmente eccitante, molto piatta, ma nel complesso non mi dispiace: speriamo solo che la temperatura sia più mite rispetto ai test.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati