MotoGP – Test Jerez – Report Bridgestone

MotoGP – Test Jerez – Report BridgestoneMotoGP – Test Jerez – Report Bridgestone

L’ultimo test in preparazione alla stagione 2009 di MotoGP, che inizierà il prossimo 12 aprile con il Gran Premio del Qatar, è stato caratterizzato da mutevoli condizioni climatiche. Il sole si è alternato a improvvisi e violenti temporali e questo ha permesso ai team di provare le due mescole di pneumatici slick e la mescola singola di pneumatico da bagnato in configurazione 2009 In conformità al nuovo regolamento 2009, Bridgestone ha portato sul circuito di Jerez due mescole di pneumatici slick oltre alla mescola da bagnato. I pneumatici slick utilizzati in questo test erano: mescola media e dura (anteriori), soft e media (posteriori). Ciascun pilota ha ricevuto quattro set di pneumatici slick al sabato e tre set alla domenica, in aggiunta ai quattro set di pneumatici da bagnato da utilizzare nel corso dei due giorni complessivi di test. Nella prima giornata di prove con pista bagnata il pilota spagnolo Jorge Lorenzo, del team Yamaha Fiat, è stato il più rapido con un tempo 3 decimi inferiore rispetto al giro record stabilito in gara lo scorso anno da Dani Pedrosa con la Honda Repsol. Quest’ultimo è stato sostituito per questo test da Kosuke Akiyoshi, a seguito dell’infortunio al ginocchio. Valentino Rossi ha completato la doppietta per il team Fiat Yamaha, mentre Casey Stoner è giunto terzo con il team Ducati. Solo 11 decimi di differenza hanno separato i primi tre piloti nella prima giornata di test. Le prove della domenica sono state dominate dal pilota australiano Casey Stoner, che ha stabilito il giro più veloce in 1m38s326, precedendo di 719 millesimi Valentino Rossi (Fiat-Yamaha) e Loris Capirossi (Rizla- Suzuki). I 45 minuti di prove ufficiali sono stati temporaneamente interrotti dalla bandiera rossa esposta a seguito dell’incidente a James Toseland avvenuto alla curva tre, prima di un altro scroscio di pioggia che ha anticipato di tre minuti la conclusione della sessione di test.

Hiroshi Yamada – Bridgestone Motorsport – Responsabile Divisione MotoGP “In qualità di fornitore unico di pneumatici, il nostro obiettivo è di rendere ciascun pneumatico adatto per una più ampia varietà di condizioni rispetto allo scorso anno, e sono convinto che in questi due giorni di test abbiamo ottenuto questo risultato, quindi sono molto soddisfatto. Il ritmo di Casey è stato impressionante ed è positivo vedere entrambe le Suzuki nei primi posti, ma sono anche contento per Mika Kallio, sesto nella sessione ufficiale al debutto in MotoGP. Ora abbiamo concluso la preparazione invernale e i team hanno raccolto numerosi dati per quanto riguarda i pneumatici Bridgestone, quindi attendiamo la prima gara in programma in Qatar fra un paio di settimane.”

Tohru Ubukata – Bridgestone Motorsport – Responsabile Sviluppo Pneumatici Competizione Moto “Abbiamo sperimentato tutte le condizioni climatiche in occasione di questi test ed è stato anche il primo test sul bagnato con il pneumatico da pioggia che utilizzeremo con le specifiche 2009. Entrambe le mescole sono state performanti. Abbiamo visto che anche con solo due mescole slick e una mescola da bagnato a disposizione, ciascun pilota è stato in grado di gestire qualsiasi condizione con un buon livello di prestazioni. Sono particolarmente soddisfatto dei dati raccolti in occasione di questi ultimi test prima dell’inizio della stagione e vorrei ringraziare tutti i team per la loro collaborazione nel nostro programma di sviluppo per il 2010, poiché ora abbiamo iniziato anche la messa a punto delle specifiche future”.

Bridgestone MotorSport

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati