MotoGP – Test Phillip Island Day 3 – Stoner leader, Hayden e Toseland al seguito

MotoGP – Test Phillip Island Day 3 – Stoner leader, Hayden e Toseland al seguitoMotoGP – Test Phillip Island Day 3 – Stoner leader, Hayden e Toseland al seguito

Bel tempo a Phillip Island, previsioni metereologiche per una volta azzeccate per la soddisfazione di piloti e squadre della MotoGP presenti sul tracciato di Victoria. La conclusiva giornata di prove ha così offerto i riferimenti che cercavano, sulla prestazione assoluta (tutti in pista per un giro secco da qualifica) e sul passo, con molti che hanno tentato di concludere una simulazione di gara. Chi primeggia in queste due specialità? Casey Stoner, ovviamente: 1’28″777 la prestazione sul giro singolo, costanza di rendimento impensabile per chiunque. Il Campione del Mondo si dimentica dell’infortunio di Jerez, vola, frantuma record e lancia segnali inquietanti per la concorrenza: unico a proiettare la Bridgestone al top con pneumatici da qualifica con 1″ (sì, un secondo) di vantaggio sul più diretto inseguitore, Nicky Hayden, confermatosi al top sul giro singolo davanti a James Toseland, davvero a suo agio in Australia con la Yamaha Tech 3. Il 2.90 come quota decisa dai più rinomati bookmaker per un’eventuale bis iridato di Stoner è destinato a fare felici molti, aspettando il ritorno in Europa dove l’australiano tornerà a confrontarsi con Valentino Rossi e, forse Daniel Pedrosa, all’unanimità eletti contendenti #1 al titolo.

Tutto bene per Stoner, qualche sensibile progresso per Nicky Hayden, attivissimo con 102 tornate percorse: la prestazione assoluta c’è, non il passo, non le certezze per poter puntare a qualcosa di buono in vista di Losail. In contrapposizione vanno bene gli altri Hondisti, a cominciare da Andrea Dovizioso e Alex De Angelis (rispettivamente 4° e 7° oggi), debuttanti senza timori reverenziali e confermatisi su ottimi livelli anche nel Day 3 di Phillip Island. Da notare anche i 115 giri percorsi da Randy De Puniet, nuovo record per una giornata di prove a Melbourne. Tutt’altra vita invece per i piloti Suzuki e Kawasaki, ancora in difficoltà sulla costanza di rendimento, nonostante il sesto tempo odierno di Chris Vermeulen.

In contrapposizione fanno festa, o quasi, al team Tech 3, unica formazione Yamaha presente in Australia. Colin Edwards con le gomme da qualità c’è, James Toseland sarebbe da margini del podio con un affiatamento finalmente trovato con la 800cc di Iwata. Provare in un tracciato conosciuto in precedenza è sicuramente un vantaggio: l’iridato Superbike è atteso alla conferma tra due settimane a Jerez, dove si avrà una reale dimensione dell’attualità di Marco Melandri, oggi indietro dopo qualche progresso mostrato nelle precedenti due giornate. Pur mantenendo il proprio distacco da Casey Stoner a 1 secondo e mezzo…

MotoGP Test Phillip Island – Venerdì 1 febbraio – I tempi

01- Casey Stoner – Ducati Desmosedici GP8 – 1’28.777 (51 giri)
02- Nicky Hayden – Honda RC212V – 1’29.734 (102 giri)
03- James Toseland – Yamaha YZR M1 – 1’29.754 (89 giri)
04- Andrea Dovizioso – Honda RC212V – 1’29.780 (90 giri)
05- Colin Edwards – Yamaha YZR M1 – 1’29.795 (56 giri)
06- Chris Vermeulen – Suzuki GSV-R – 1’30.216 (73 giri)
07- Alex De Angelis – Honda RC212V – 1’30.438 (91 giri)
08- Shinya Nakano – Honda RC212V – 1’30.728 (89 giri)
09- Toni Elias – Ducati Desmosedici GP8 Sat – 1’30.966 (97 giri)
10- Randy De Puniet – Honda RC212V – 1’30.978 (115 giri)
11- Sylvain Guintoli – Ducati Desmosedici GP8 Sat – 1’30.983 (58 giri)
12- Marco Melandri – Ducati Desmosedici GP8 – 1’31.377 (108 giri)
13- Loris Capirossi – Suzuki GSV-R – 1’31.508 (75 giri)
14- Anthony West – Kawasaki ZX-RR – 1’31.957 (90 giri)

Alessio Piana

Discutine sul nostro Forum

Le Foto dei Test a Phillip Island

I Wallpapers delle prove in Australia

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati