MotoGP – Test Phillip Island Day 1 – Toseland finalmente tra i primi

MotoGP – Test Phillip Island Day 1 – Toseland finalmente tra i primiMotoGP – Test Phillip Island Day 1 – Toseland finalmente tra i primi

In un tracciato a lui amico, dove vinse l’anno scorso Gara 2 del Mondiale Superbike, James Toseland è riuscito a spiccare una prestazione dignitosissima. A Phillip Island nel corso della prima giornata di prove della MotoGP il pilota britannico è riuscito a chiudere al quinto posto nella classifica dei tempi, con il miglior riferimento cronometrico in 1’30″864, ottenuto con coperture Michelin da gara. “Giacomino” ha sorpreso tutti non tanto per la prestazione in sè, quando per la costanza di rendimento: sul passo di gara sarebbe da margini del podio, girando a soli 3 centesimi dal suo più esperto compagno di squadra Colin Edwards. Ovviamente Toseland è felice di questa prestazione, un netto passo in avanti rispetto a quanto mostrato tra Jerez e Sepang.

“Per la prima volta ho provato la MotoGP in un tracciato che conoscevo, e sono andato nettamente più forte rispetto alle prove in Spagna e Malesia”, sincera il Campione del Mondo Superbike in carica. “La conoscenza del tracciato è fondamentale: si ha almeno qualche base in più per lavorare, senza iniziare da zero. Oggi è andata così, sono anche riuscito a mettere le mani sulla moto e fare qualche modifica a livello di set-up. Per il momento ho qualche problema nelle curve veloci, così come in ingresso dove ho un pò di chattering all’anteriore. Abbiamo già pensato alle possibili soluzioni: domani mattina le proveremo, poi se tutto andrà per il meglio nel pomeriggio tenterò una simulazione di gara. Per il momento sono contento, è tutta un’altra vita rispetto a Sepang. Sono riuscito anche a sorpassare in frenata un pilota, Vermeulen, dopo averlo seguito: è il mio primo sorpasso in MotoGP!”.

Domani quindi simulazione di gara per James Toseland, in pista, così come il proprio team-mate e amico Colin Edwards, con una YZR M1 dal telaio 2008 ma ancora con il propulsore 2007, ovviamente con il tradizionale richiamo a molla delle valvole.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati