Soddisfazione ma anche un filo di preoccupazione nel Team Yamaha Gauloises….

Nonostante il tempo realizzato da Alex Barros all’Estoril (migliore della
pole 2002) alla Yamaha non dormono sonni tranquilli.

Infatti secondo Alex Barros e i responsabili Yamaha c’è bisogno di un
nuovo sviluppo della M1.

Barros lamenta una difficile messa a punto del mezzo che è arrivata
solo nel 2° giorno di test e soprattutto non si è capito se questa
sia dovuta al telaio o all’introduzione dell’iniezione al posto dei carburatori.

La Yamaha ha quindi optato per una serie di test supplementari che si svolgeranno
a Barcellona il 12 e 13 di marzo qualche giorno prima degli ultime prove Irta
che vedranno impegnate tutti i Team.

Certo è che se Barros ha battuto il record della pista dell’Estoril i
suoi avversari hanno fatto altrettanto (vedi Ducati e Honda) ed è per
questo che alla Yamaha non si sentono tranquilli.

Ora non resta che aspettare il primo vero confronto (15 e 16 marzo a Barcellona)
e poi Suzuka dove il 6 aprile prenderà il via il Mondiale MotoGP
ci dirà chi nell’inverno ha lavorato meglio degli altri.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati