Il commento del Team Ducati dopo il primo giorno di test Irta all’Estoril….

Estoril (Portogallo) 26 febbraio 2003 – Ancora pioggia e vento a condizionare
i test IRTA. Anche in Portogallo, come già in Spagna la settimana scorsa,
sembra essere il maltempo il vero protagonista. Sul circuito di Estoril, dove
sono previste due giornate di prove ufficiali, il Ducati Marlboro Team si è
visto costretto a concludere la prima giornata senza aver potuto svolgere tutti
i test previsti.
Violenti acquazzoni, alternati a schiarite, hanno caratterizzato questa prima
giornata di prove, costringendo piloti e tecnici a frequenti soste ai box, senza
poter girare in pista con continuità. Capirossi, in totale, ha effettuato
25 giri, facendo registrare il suo miglior tempo in 1.43.742. Per la prima volta
ad Estoril, Bayliss ha fatto ben 41 giri, cercando di apprendere quanto più
possibile su questo circuito. Il suo miglior crono (1.50.403) è stato realizzato
con gomme intermedie. In tarda mattinata, l’unica ora che ha permesso di
girare con le gomme slick, Troy non è potuto scendere in pista per permettere
ai suoi meccanici di effettuare alcune regolazioni alla sua Desmosedici.

“Non possiamo certo essere contenti di una giornata di test come questa
– ha commentato Corrado Cecchinelli, Direttore Tecnico del Ducati Marlboro
Team, al termine delle prove – Condizioni assurde, dove è veramente difficile
lavorare. La nostra tabella prosegue comunque, abbiamo infatti lavorato sul
set-up della moto, sia sul bagnato che sull’asciutto, e svolto un interessante
verifica sulle gomme. Speriamo che domani il tempo sia più clemente e
si possa provare con più tranquillità e profitto.”

“Un’altra giornata con un tempo infame – ha detto Loris – Abbiamo,
comunque, provato varie soluzioni di assetto sul bagnato, ma queste condizioni
non ci aiutano. Prima Jerez con la pioggia, adesso anche Estoril. Speriamo nella
giornata di domani.”

“Oggi era la prima volta che giravo in questa pista. Tutto sommato sono
soddisfatto – è stato il commento di Bayliss al termine delle
prove – Ovviamente avrei preferito girare in condizioni migliori, ma anche questo
fa parte dell’esperienza che devo fare. Sicuramente abbiamo acquisito dei
riferimenti importanti, sia per quanto riguarda le gomme che il settino sul
bagnato.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati