Il punto della prima giornata di prove ufficiali a Sepang

Loris Capirossi ottiene di forza la pole provvisoria sul circuito di Sepang mettendosi alle spalle Max Biaggi, Nakano e il neocampione del mondo Valentino Rossi.

Il pilota romagnolo non nasconde la voglia di agguantare il 2° posto nella classifica iridata che rappresenta comunque un obiettivo prestigioso nell’anno in cui ha corso con la moto della passata stagione.

Dal canto suo Max Biaggi non vuole assolutamente rinunciare alla posizione conquistata durante l’anno e quindi sarà battaglia.

Il pilota romano accusa una scarsa accelerazione dovuta al gran caldo che fa soffrire il motore della Yamaha ma come sempre non si arrende mai e darà il massimo.

Valentino Rossi è più indietro, ed ha lamentato problemi di assetto e comunque Valentino non è un fulmine in prova ma è un ‘Animale’ da gara.

Nella classe 250 Daijiro Katoh ha fatto il vuoto dietro di se e domenica potrebbe diventare il nuovo campione del mondo della classe 250 e vista la determinazione crediamo che ci riesca.

Ottima ancora una volta la prova di Roberto Rolfo che ormai non è più una sorpresa ma una realtà del motomondiale e che può giocarsi il 3° posto mondiale con un Marco Melandri acciaccato e non al meglio dopo la corsa di Motegi.

Il pilota del Team Aprilia ha fatto segnare il 13° tempo e domani proverà ancora per riuscire a correre domenica.

Nella classe 125 acuto di Toni Elias che crede ancora nel titolo nonostante l’errore di Motegi che gli è costato caro in termini di classifica.

Anche Ui sembra non arrendersi, ma le sue speranze sono nettamente minori rispetto a quelle del pilota Spagnolo.

Oggi Poggiali leader della classifica mondiale si è classificato solo settimo, ma il pilota di San Marino in gara e sopratutto all’ultimo giro si è dimostrato sempre fortissimo.

Bene anche Max Sabbatani con il 3° tempo e Lucio Cecchinello con il 4°.

Domani ci aspettano qualifiche ‘infuocate’ e non solo per il gran caldo.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati