SBK | Acerbis Czech Round, Gara1: Laverty è tornato competitivo

Il pilota Aprilia ha ritrovato la forma fisica dopo l'incidente in Thailandia

SBK | Acerbis Czech Round, Gara1: Laverty è tornato competitivoSBK | Acerbis Czech Round, Gara1: Laverty è tornato competitivo

Il recupero dal brutto incidente nel round thailandese, che gli ha procurato la frattura del bacino, è stato complicato per Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia): tornato in pista in occasione delle gare di Imola, l’irlandese ha dovuto stringere i denti ed avere la pazienza di ritrovare poco a poco la forma fisica.

A Imola e Donington era sempre riuscito a finire le corse ma senza sentirsi mai in forza: questo fine settimana a Brno le cose invece sono andate in maniera del tutto diversa e Laverty non solo è riuscito a tenere un buon passo gara ma è stato anche protagonista di bei duelli.
Il pilota Aprilia ha chiuso sesto davanti al compagno di team Savadori ed è molto contento di come sia andata: “È andata meglio rispetto a ieri, siamo stati sorpresi in qualifica dal nostro potenziale, così come in gara. Siamo rimasti un po’ imbottigliati in partenza, ma tornare forte a fine gara è stato bello. Generalmente retrocedo un po’ in gara, ma oggi è stato il contrario”.

“Il circuito è scivoloso, ma è stato bello vedere anche gli altri. Di solito è un problema solo mio, quindi è consolante vedere che fosse una cosa generale” – ha continuato Eugene Laverty – “È bello partire dalla prima fila, ero in seconda fila oggi ed è stato grande partire da lì. Ma van der Mark mi ha quasi buttato fuori e questo mi ha fatto perdere qualche posizione. Stavolta sarà bello partire dalla terza posizione e con il nuovo regolamento è buono avere l’opportunità di entrare alla prima curva e mantenere la posizione”.

SBK | Acerbis Czech Round, Gara1: Laverty è tornato competitivo
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati