Un anno fa ci lasciava Nicky Hayden

Ci manchi Kentucky Kid

Un anno fa ci lasciava Nicky HaydenUn anno fa ci lasciava Nicky Hayden

Un anno fa, il 22 maggio 2017, ci lasciava Nicky Hayden, a seguito di un incidente stradale, mentre si allenava in bicicletta vicino al circuito di Misano.

Difficile trovare le parole per rendere omaggio, o almeno ricordare, una persona come Nicky. A distanza di un anno è ancora difficile accettare che non ci sia più.

Quel dannato 17 maggio di un anno fa, quando la notizia dell’incidente cominciò a diffondersi e già si vociferava sulla gravità dell’incidente, tutti (o almeno io) speravamo che fosse una delle solite cadute, una delle tante che si vedono ogni fine settimana in pista. Una di quelle in cui vedi volare i piloti, una di quelle che ti lasciano senza fiato, in preda ai tremori, che passano pochi istanti quando vedi il pilota che si alza tra l’ovazione generale.

Questo ci insegna il Motomondiale, i piloti non sono persone, sono super eroi con capacità non umane. Questo ci si aspettava da Nicky che, dopo averci fatto spaventare, usasse i suoi super poteri e tornasse nel paddock sorridente come sempre.

Purtroppo però la vita troppo spesso non va come dovrebbe e un pilota che ha rischiato la vita per anni rimane ucciso in un banale incidente stradale. Nessun super potere, nessuna forza eccezionale. Ci siamo sbagliati quindi, Hayden non aveva un super potere.

Aveva molto di più. Aveva un’credibile capacità di farsi amare che va oltre qualsiasi immaginazione. La sua umanità, il suo sorriso, la gioia nei suoi occhi, tutte cose che lo hanno reso indimenticabile e fatto entrare di prepotenza nel cuore di milioni di appassionati.

A distanza di un anno è ancora difficile accettare che tu non ci sia più.

Ci manchi Kentucky Kid

Un anno fa ci lasciava Nicky Hayden
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

2 commenti
  1. Raphael

    24 maggio 2018 at 14:52

    Bellissimo articolo.

    Comunque Hayden non ci ha lasciati, non lo avrebbe mai fatto di sua volontà… ce lo hanno portato via :-(

  2. nandop6

    24 maggio 2018 at 21:17

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati