MotoGP | Gp Le Mans: Taramasso (Michelin), “Sarà importante battere i record”

In occasione del Gp di Francia, la casa francese porterà pneumatici posteriori asimmetrici, sia slick che da bagnato

MotoGP | Gp Le Mans: Taramasso (Michelin), “Sarà importante battere i record”MotoGP | Gp Le Mans: Taramasso (Michelin), “Sarà importante battere i record”

MotoGP Gp Francia Michelin – Lo scorso anno il nuovo asfalto aveva preoccupato la casa francese, che quasi in assenza di dati, aveva preparato la gara di casa con specifiche più “conservative”. Quest’anno la musica è cambiata e in occasione della quinta tappa del Motomondiale 2018, l’obiettivo è uno solo: abbattere ogni record.

Il circuito Bugatti Le Mans misura 4,185m e conta nove curve a destra e cinque a sinistra. Il layout del circuito è caratterizzato da curve strette, percorse in prima marcia, e da frequenti stop and go.

In occasione del Gran Premio di Francia, Michelin metterà a disposizione dei piloti, come di consueto, tre mescole sia all’anteriore che al posteriore. Le gomme morbide, medie e dure all’anteriore saranno tutte simmetriche, mentre le posteriori, tutte asimmetriche con la spalla destra più dura.

Le Mans è storico per l’incognita meteo e per far fronte ai repentini cambi di clima, la casa di Clermont-Ferrand metterà a disposizione pneumatici morbidi e medi da bagnato, sia all’anteriore che al posteriore, con quest’ultimi asimmetrici.

Queste le parole di Piero Taramasso, responsabile della sezione due ruote di Michelin Motorsport: “Dopo le ultime tre gare, dove abbiamo dovuto affrontare piste riasfaltate, è un bene tornare su un tracciato di cui abbiamo già dei dati. Le Mans è stata riasfaltata lo scorso anno e siamo stati in grado di testare lì prima della gara. Il nostro obiettivo sarà rompere record ed è qualcosa di molto importante per la Michelin, come lo sarà fare bene davanti al pubblico di casa e tutti i dipendenti Michelin che saranno presenti. Le Mans non è il circuito troppo impegnativo, ma ha bisogno di un pneumatico che può dare un buon controllo e stabilità all’anteriore nelle frenate più dure, e trazione al posteriore in uscita dalle curve più lente in modo che i piloti possano scaricare tutta la potenza a terra, questo è ciò che abbiamo preparato e l’assegnazione soddisfa tali requisiti.”

Foto: Alex Farinelli

MotoGP | Gp Le Mans: Taramasso (Michelin), “Sarà importante battere i record”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati