SBK | Pata Italian Round, Gara2: Jonathan Rea eguaglia Carl Fogarty

Il Campione in carica si prende la vittoria grazie a una corsa straordinaria ed eguaglia il mito. Sul podio Davies e Sykes.

SBK | Pata Italian Round, Gara2: Jonathan Rea eguaglia Carl FogartySBK | Pata Italian Round, Gara2: Jonathan Rea eguaglia Carl Fogarty

Jonathan Rea oggi nella seconda corsa a Imola, dove si sta disputando il quinto round del Campionato Mondiale Superbike, ha scritto un’altra pagina del Motorsport: con la vittoria ottenuta su Chaz Davies raggiunge il mito Carl Fogarty nel numero di successi ottenuti tra le derivate di serie.

Cinquantanove è un numero impressionante se si pensa che Rea ha solo 30 anni, che siamo nemmeno a metà stagione e che lui rimane sempre l’uomo da battere in pista: la gara di oggi dimostra che dopo tre titoli mondiali consecutivi il Campione in carica ha intenzione non solo di tenersi stretta la corona iridata ma di non lasciare niente agli avversari.
Con la 17° doppietta della carriera indirizza infatti prepotentemente anche il campionato, portandosi a +47 punti su Chaz Davies, ovvero quasi un round intero di vantaggio.

Rea sapeva di essere molto veloce, specie nei primi giri, e che sarebbe stato fondamentale non perdere troppo in partenza dato che scattava in nona: dopo uno spunto non felice ha rimontato infatti progressivamente fino a portarsi al quarto giro a ridosso del leader Chaz Davies.
I due hanno dato vita a uno spettacolo emozionante in cui il pilota gallese ha fatto di tutto per tenersi dietro Rea, che ha sei giri dalla fine ha dato la staccata decisiva e si è involato fino alla bandiera a scacchi: il pilota Kawasaki si dimostra così più forte di tutti i regolamenti.

Completa il podio Tom Sykes che negli ultimi giri è riuscito ad avere la meglio sulla Panigale del Team Barni guidata da Xavi Fores: l’inglese è riuscito a raddrizzare nel finale, anche a grazie alle cadute degli avversari davanti a lui, una gara abbastanza opaca dimostrando di patire molto quando deve partire non dalle prime fila.
Ottima gara anche per Jordi Torres che chiude quinto, suo miglior risultato stagionale con MV Agusta, riuscendo a tenersi dietro la Yamaha ufficiale di Alex Lowes, che rovina però la sua corsa con un’escursione fuori pista nei primi giri.
Settimo posto per Michael Ruben Rinaldi che ha anche tenuto la testa del gruppo nelle battute iniziali grazie a un ottimo spunto in partenza, seguito dal talentuoso pilota turco Kawasaki Toprak Razgatlioglu con Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) e Leandro Mercado per il Team Orelac Racing VerdNatura Kawasaki che completano la top ten.

Tante le cadute quest’oggi: al sesto giro Lorenzo Savadori e soprattutto al decimo giro l’incidente tra Michael Van der Mark e Marco Melandri, con l’italiano frastornato dalla grande botta e soccorso a bordo pista.
L’olandese è andato poi nel box Ducati a sincerarsi delle condizioni del collega e a scusarsi: l’incidente è stato sotto investigazione dei commissari ma non sembra verranno presi provvedimenti.

Da segnalare che Red Bull Honda Racing Team ha corso con il solo Jake Gagne, anche lui vittima di una caduta, dato che Jason O’Halloran, che sostituiva l’infortunato Leon Camier, si è fatto male ieri: per l’australiano sospetta frattura alla gamba.

Il Campionato Mondiale delle derivate di serie tornerà tra due settimane a Donington per il Prosecco UK Round.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara2 del Pata Italian Round a Imola:

1.Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10RR 19 laps
2. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati Panigale R +4.019s
3. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10RR +9.530s
4. Xavi Fores ESP Barni Ducati Panigale R +14.159s
5. Jordi Torres ESP MV Agusta 1000 F4 +15.479s
6. Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1 +16.162s
7. Michael Ruben Rinaldi ITA Aruba.it Racing Ducati Panigale R +17.197s
8. Toprak Razgatlioglu TUR Puccetti Kawasaki ZX-10RR +17.554s
9. Eugene Laverty IRE Milwaukee Aprilia RSV4 +22.331s
10. Leandro Mercado ARG Orelac Racing VerdNatura Kawasaki ZX-10RR +30.176s
11. Loris Baz FRA Althea BMW S1000RR +30.267s
12. Roman Ramos ESP Team GoEleven Kawasaki ZX-10RR +40.061s
13. Yonny Hernandez COL Team Pedercini Kawasaki ZX-10RR +51.973s
14. PJ Jacobsen USA TripleM Honda CBR1000RR SP2 +55.268s
15. Ondrej Jezek CZE Guandalini Yamaha YZF-R1 +1m
16. Leon Haslam GBR Puccetti Kawasaki ZX-10RR +1m

Did not finish
Marco Melandri ITA Aruba.it Racing Ducati Panigale R
Michael van der Mark NED PATA Yamaha YZF-R1
Vladimir Leonov RUS SPB Racing Kawasaki ZX-10RR
Lorenzo Savadori ITA Milwaukee Aprilia RSV4
Jake Gagne USA Red Bull Honda CBR1000RR SP2

Ruled out by injury
Jason O’Halloran AUS Red Bull Honda CBR1000RR SP2

SBK | Pata Italian Round, Gara2: Jonathan Rea eguaglia Carl Fogarty
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati