SBK | Pata Italian Round, Gara1: terzo posto per Marco Melandri

Corsa complicata da un errore per Davies che conclude quarto in rimonta

SBK | Pata Italian Round, Gara1: terzo posto per Marco MelandriSBK | Pata Italian Round, Gara1: terzo posto per Marco Melandri

Nella prima corsa del round di casa all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, l’Aruba Racing Team Ducati non riesce a contenere la superiorità dimostrata da Kawasaki: Davies e Melandri hanno infatti dovuto fare i conti con dei problemi di stabilità e di gap del motore della Panigale, che non hanno permesso di andare oltre il terzo posto con il pilota italiano.

Melandri è scattato molto bene in partenza, portandosi a ridosso del duo Kawasaki in testa ma ha progressivamente perso terreno, finendo a oltre 6 secondi dal leader: Marco è stato abile a contenere la rimonta nelle fasi finali del compagno di team, Davies, per un terzo posto che gli permette di dimenticare il brutto round di Assen.

Davies ha avuto un gara complicata da una brutta partenza e da un errore alla chicane della variante bassa che gli ha fatto perdere tempo e posizioni: il gallese è stato però bravo a impostare un buon ritmo e a cogliere lo spunto per dei buoni sorpassi che hanno divertito il pubblico e gli hanno permesso di rimontare dalla nona alla quarta posizione.
In Gara2 Davies scatterà dalla pole position e tenterà di replicare la stessa strategia di Rea, provando quindi a scappare sin dalla battute iniziali.

Per il Team Junior, Michael Ruben Rinaldi è stato autore di un’altra gara molto buona, lottando anche per il podio virtuale fino a circa metà corsa, salvo poi accusare un lieve calo e tagliare il traguardo in settima posizione.

“Tutto sommato possiamo essere soddisfatti, perché oggi non avrei potuto fare di più. È stata una gara veramente dura, nelle fasi iniziali ho faticato con il serbatoio pieno e non era possibile tenere il passo delle Kawasaki. Ci ho provato in tutti modi, ma ero al limite ed ho commesso un paio di errori. Da metà gara in poi invece siamo stati molto veloci, quindi dobbiamo analizzare al meglio i dati per ripartire da lì in Gara 2. Intanto voglio ringraziare i tifosi per il loro sostegno, l’atmosfera qui è sempre incredibile. Questo podio è per loro, e speriamo di fare ancora meglio domani” – ha detto Marco Melandri.

“Sfortunatamente non siamo riusciti a fare una buona partenza. Questo, considerato anche che sono andato fuori pista alla Variante Bassa, ci ha costretto a fare una gara in rimonta. Dopo metà gara il nostro passo era molto buono, e sono sicuro che avremmo potuto lottare per il podio se non per la vittoria, ma abbiamo trovato il ritmo un po’ troppo tardi. Guardando il lato positivo, domani partiremo dalla pole. È la prima volta che possiamo sfruttare questa regola, ma possiamo anche migliorare alcuni dettagli per essere più costanti. Sono fiducioso” – ha dichiarato Chaz Davies.

“Sono partito abbastanza bene e volevo stare con Melandri, ma ho commesso un piccolo errore. Dopo ho spinto al massimo per recuperare, ma quando le gomme calano faccio ancora un po’ fatica. È su questo che vogliamo concentrarci, ci serve solo esperienza. Ci è successo anche ad Aragon, ma qui il distacco a fine gara è diminuito, quindi il bilancio è positivo. Abbiamo buoni margini di miglioramento” – ha detto Michael Ruben Rinaldi.

“È stata una gara dura e combattuta, nella quale i nostri piloti hanno dato il massimo. Marco, dopo qualche round difficile, ha potuto contare su una moto più stabile ed il suo terzo posto ci dà fiducia per il prosieguo della stagione. Chaz purtroppo ha pagato le difficoltà nelle fasi iniziali, ma ha mostrato un passo in linea con quello dei migliori. Vogliamo prenderci la rivincita domani” – ha commentato Marco Zambenedetti, Coordinatore Tecnico Ducati Corse in pista.

SBK | Pata Italian Round, Gara1: terzo posto per Marco Melandri
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati