SBK | Pata Italian Round, FP3: Ducati competitiva nelle libere di Imola

Davies ottiene con Rea il miglior crono mentre Melandri è terzo

SBK | Pata Italian Round, FP3: Ducati competitiva nelle libere di ImolaSBK | Pata Italian Round, FP3: Ducati competitiva nelle libere di Imola

L’Aruba Racing Team Ducati parte molto bene nel round di casa, all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, grazie a una solida performance nelle prove libere che vedono Chaz Davies al comando e Marco Melandri al terzo posto, oltre a un ottimo Rinaldi che con il Team Junior è riuscito ad entrare in Top ten ed è quindi qualificato per la seconda manche di Tissot-Superpole.

Il pronostico che esce dalla libere vede Chaz Davies e Jonathan Rea quali principali contendenti alla vittoria finale: i due piloti condividono anche, in realtà, la vetta della classifica dei tempi dato che hanno ottenuto curiosamente lo stesso crono, 1’46.686, segno che in qualche modo le forze in campo sono molto simili.

Chaz Davies è soddisfatto di come il team ha affrontato la giornata: “Questa mattina non abbiamo avuto fretta di fare cambiamenti, anche se sembrava che ne avessimo bisogno. Abbiamo lasciato che fosse la pista a portarceli, ci siamo lasciati andare un po’ ed è sembrato funzionare, sembra che abbia aiutato la nostra moto un pochino. Non posso dire che oggi abbiamo fatto molti cambiamenti, ma è stato buono farlo in questo modo, perché ci dà un po’ più di informazioni su cui lavorare stanotte. Credo che sappiamo che dobbiamo migliorare in vista di domani per rosicchiare gli ultimi decimi. Qualcuno domani potrebbe svegliarsi e trovare qualcosa di buono, ma sembra che possa venire da Marco o da Savadori, che credo sia andato bene oggi. Ma penso che io e Johnny abbiamo qualcosa in più in termini di passo rispetto agli altri.”

Anche per Marco Melandri la giornata è stata positiva: il ravennate è stato sempre veloce ma sopratutto la sua Panigale non ha accusato nessuno dei problemi che lo hanno condizionato lo scorso weekend di gara e in questo i test svolti a Brno si stanno dimostrando molto utili.

“Campiamo molte cose ora” – ha spiegato Marco Melandri – “Non abbiamo realmente risolto i problemi, ma ora capiamo come gestirli. Penso che è sia stato un test importante per me e per Aruba.it Racing – Ducati, quindi vedremo se riusciamo a fare un altro passo in avanti domani per stare vicini ai ragazzi davanti.”

Notizie positive anche dal Team Junior con Michael Ruben Rinaldi che riesce a qualificarsi per la Tissot-Superpole2 davanti a gente come Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) e Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team): “Abbiamo fatto un buon tempo. Non sono pienamente soddisfatto della decima posizione, perché stavolta abbiamo avuto un po’ più di problemi, dobbiamo migliorare molto per stare con i primi cinque piloti. Questo è il mio obiettivo per la gara, mi piace questo tracciato e voglio andare bene, ma non ho mai corso qui con le Superbike. È molto difficile, se comparato con una STK1000, quindi dobbiamo lavorare molto.”

SBK | Pata Italian Round, FP3: Ducati competitiva nelle libere di Imola
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati