MotoGP Gp Jerez: Domenicali (Ducati): “Anche senza Dovizioso faremmo comunque un team fantastico”

L'amministratore Delegato di Ducati ha aperto ad un ritorno di Iannone o Crutchlow

MotoGP Gp Jerez: Domenicali (Ducati): “Anche senza Dovizioso faremmo comunque un team fantastico”MotoGP Gp Jerez: Domenicali (Ducati): “Anche senza Dovizioso faremmo comunque un team fantastico”

MotoGP Motomercato 2018 Ducati – Il rinnovo tra Andrea Dovizioso e la Ducati tarda ad arrivare e a Jerez de la Frontera ha parlato Claudio Domenicali, CEO di Ducati che ha voluto fare chiarezza su un rinnovo, che in molti non si spiegano come mai tardi così tanto ad arrivare.

Domenicali ha innanzitutto chiarito che Dovizioso ha in mano un offerta, ma che evidentemente al momento non lo soddisfa. La priorità Ducati è il rinnovo con Dovizioso, ma il CEO ha fatto anche di nomi di Andrea Iannone e Cal Crutchlow, due piloti che hanno lasciato ottimi ricordi a Borgo Panigale.

“Dovi ha fatto un lavoro fantastico e quindi ci sono tutti i presupposti perchè questa storia continui, però bisogna sempre essere in due per fare in modo che questo accada – ha detto Domenicali ai microfoni di Sky Sport – La cosa bella è che abbiano una bella moto, Dovi è in testa al mondiale, io sono qua per trovare un accordo, ma se non ci dovessi riuscire, anche senza Dovizioso faremmo comunque un team fantastico.”

Parlando di altri piloti ha detto: “Iannone e Crutchlow hanno lasciato un ottimo ricordo. Il primo è stato il primo a vincere dopo tanti anni che non ci riuscivamo ed è stata anche la sua prima vittoria, per quanto riguarda Cal, quando nel 2013 sono diventato amministratore delegato l’ho voluto fortemente. Credo che andrebbe veramente forte.”

MotoGP Gp Jerez: Domenicali (Ducati): “Anche senza Dovizioso faremmo comunque un team fantastico”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

10 commenti
  1. emilio

    6 maggio 2018 at 11:31

    Fantastico come gli errori del passato agli italiani non insegnino mai niente.
    A nessuno, nemmeno ai top manager.

  2. ueueue

    6 maggio 2018 at 13:20

    Bella riconoscenza Ducati..
    Se aveste tenuto Iannone a questo punto sarebbe stato meglio per tutti
    Avete strapagato un pollo
    Ed ora non volete riconoscere a Dovi quanto gli spetterebbe non le migòle come si dice
    Maritereste di navigare nelle retrovie per come trattate i piloti

  3. V.D.S

    6 maggio 2018 at 13:30

    Gestione dei piloti scandalosa,se dovessero perdere Dovi per non averlo accontentato sullo stipendio,pare che ballino due milioni tra offerta e richiesta,sarebbe veramente un capolavoro..

  4. fatman

    6 maggio 2018 at 15:35

    …potrebbero riprendere il geriatra nel 2021 ahahahahahahahahahahahahahah…

    • Ronnie

      6 maggio 2018 at 15:49

      Ma o Lorenzo metterebbe il veto oppure Lorenzo se ne andrebbe, e visti i risultati, mi sa che persino Rossi andrebbe più forte e costerebbe meno di Jorge…

      Secondo me fatman, ci guadagnerebbero comunque…

  5. Ronnie

    6 maggio 2018 at 15:47

    Si con Lorenzo il 20esimo posto in campionato è un gran risultato….

  6. MSC crociere

    6 maggio 2018 at 16:09

    Dovi oramai se la tira, ma fa bene, i risultati sono dalla sua parte. E’ una posizione invidiabile, penso che queste siano parole di circostanza per non far trasparire troppo quanto Dovi sia importante, ma Ducati di certo non vuole rinunciare a Dovizioso

  7. TONYKART

    6 maggio 2018 at 16:58

    parole di circostanza per cercare di non dare troppa importanza al dOvi ,che di sostanza ne ha tanta e di certo non è con questo giochetto che gli vai ancora a tirare il collo sul prezzo ,tirate fuori i soldi as1n1 che un pilota così non ve lo meritate umanamente parlando

  8. ligera

    12 maggio 2018 at 14:50

    Domenicali farebbe meglio ad andarsene, quando uno è idi@t@, idi@t@ rimane, per cui è meglio salutarlo.
    Dipendesse da me, uno che fa certe affermazioni, per qualsiasi motivo le faccia, prenderebbe direttamente la porta d’uscita e a mai più rivederci. Non credo che la Ducati possa prescindere da Dovizioso, almeno in questo momento.
    Dipendesse da me, Lorenzo non scenderebbe in pista nel prossimo GP. Dopo il comportamento di c@cc@ tenuto nel GP di Valencia del 2017, non si può permetter di fare un GP come quello di Jerez, diritto o non diritto, 1^ o 2^ guida che sia, qualunque motivo possa vantare, non può comportarsi così col proprio compagno di team. E’ un Idi@t@. Possibile che (e mi riferisco anche a coloro che lo giustificano) non riesca a capire che non si fa la guerra al compagno di team quando c’è una differenza così marcata, sia di punti che di ritmo?
    A Lorenzo ho dato sempre tutte le attenuanti possibili, ma a questo punto, preferirei che cambiasse moto. La Suzuki lo prenderebbe a braccia aperte, bene, che torni in sella ad una moto più simile alla Yamaha. Ci speravo davvero che con Lorenzo si ottenessero ottimi risultati, la Ducati fece bene a prenderlo, le condizioni per emergere erano ottime, ma così non è stato e ormai non si può continuare a pagare Lorenzo con cifre alte e perdere Dovizioso, non è la soluzione giusta, certo che in Ducati, di soluzioni giuste, ne sono state prese ben poche.

    Grande Dovizioso
    Grande Lorenzo
    Grande Ducati

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati