MotoGP| Gp Jerez: Analisi passi gara

Honda e Marquez partono da favoriti, Iannone e Ducati pronti a stupire, Yamaha in gara per un posto nei 5

MotoGP| Gp Jerez: Analisi passi garaMotoGP| Gp Jerez: Analisi passi gara

MotoGP Gp Jerez Analisi Passi Gara – A poche ore dal via del Gran Premio di Jerez, quarta tappa del Motomondiale 2018, è chiaro come sia la Honda la moto da battere. Marc Marquez, Cal Crutchlow e Dani Pedrosa sono stati i protagonisti del weekend fino a questo momento, ma potrebbero esserci delle sorprese.

La scelta delle gomme sarà ancora una volta fondamentale. Tutto dipenderà dalle temperature, che se saranno alte come nel corso delle FP4 di ieri, obbligherà la maggior parte dei piloti ad optare per una mescola più dura. Questa opzione sarà quelle che permetterà alle Honda di fare la differenza sulla lunga distanza. Le tre moto della casa dell’ala dorata partono così da favorite, mentre le Yamaha ufficiali, a meno di stravolgimenti nel Warm Up, saranno in grandissima difficoltà.

Gli unici che potrebbero infastidire le Honda saranno le Suzuki, soprattutto con Andrea Iannone che sembra essere in grado di gestire molto bene le gomme Hard, ma la differenza la fa con gomma media, così come le Ducati. La Rossa di Borgo Panigale è storicamente una moto gentile con le gomme, questo potrebbe permettere ad Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo di tentare l’azzardo della media. Il “drop” della gomma potrebbe non essere così influente. Questo rende la situazione abbastanza difficile da decifrare. Stessa situazione per Danilo Petrucci. Il ternano se riuscirà a gestire bene le prime fasi di gara potrebbe anche lottare per il podio.

Approfondendo il capitolo Yamaha. Valentino Rossi e Maverick Vinales, sembrano non avere chance di lottare con le posizioni di testa. Ovviamente la gara sarà una situazione diversa rispetto alle prove libere, in particolare sul tracciato di Jerez, in gara, si gira leggermente più lenti rispetto alle prove. Il passo medio delle FP si attesta intorno al 39 basso, ma in gara con molta probabilità i tempi si potrebbero alzare di mezzo secondo. Tuttavia al momento è difficile immaginare una Yamaha ufficiale in lotta per le pozioni di testa. Attenzione a quella satellite di Johann Zarco, che nelle libere è andato piuttosto lento (per questo non compare nel grafico), ma che nel corso delle qualifiche potrebbe aver trovato una marcia in più.

MotoGP-gp-jerez-analisi-passi-gara-2018

MotoGP| Gp Jerez: Analisi passi gara
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati