MotoGP | Gp Argentina Qualifiche: Lorenzo, “Con Gabarrini non ci siamo capiti”

Continua il weekend nero del maiorchino, ma nonostante l'errore ai box resta positivo: "Sul bagnato siamo veloci, e con la comma giusta anche sull'asciutto"

MotoGP | Gp Argentina Qualifiche: Lorenzo, “Con Gabarrini non ci siamo capiti”MotoGP | Gp Argentina Qualifiche: Lorenzo, “Con Gabarrini non ci siamo capiti”

MotoGP Gp Argentina Ducati – Giornata difficilissima per Jorge Lorenzo che oggi, nelle qualifiche del Gran Premio d’Argentina, si è classificato con il quattordicesimo tempo.

Il maiorchino dopo aver mancato l’accesso diretto alla Q2, è stato costretto a passare dalla tagliola della Q1. Il 99 dopo un ottimo primo stint, durante il quale aveva fatto registrare la migliore prestazione, nel momento di tornare in pista si è trovato con una gomma da bagnato soft sulla sua Ducati.

In quel momento l’acqua sulla pista era poca, e in quelle condizioni la gomma più indicata è la media. Purtroppo, a causa di questa incomprensione, il maiorchino scatterà dalla quinta fila.

Queste le parole di Jorge Lorenzo: “E’ stato un altro giorno difficile per noi. Questa mattina le condizioni erano molto particolari, con la pista mezza asciutta e mezza bagnata, ed abbiamo faticato a trovare un buon feeling. Nel pomeriggio, con il tracciato più bagnato, siamo riusciti ad essere abbastanza veloci e in Q1, quando sulla pista si era ormai formata una traiettoria quasi asciutta, ero primo fino al rientro ai box. Purtroppo, a causa di un malinteso con la mia squadra che mi ha montato una gomma posteriore morbida invece che media. Non volevo mettere quella gomma, ma con Christian Gabarrini non ci siamo capiti bene e ha deciso di montarla, e si è rivelato essere il composto sbagliato ho migliorato il mio crono solo di mezzo secondo e non è stato sufficiente per passare alle Q2. Forse ho perso la possibilità di entrare nella Q2 e combattere con Dovizioso per tempo, ma hey, dobbiamo imparare da questo. In ogni caso speriamo che domani non piova, in modo da poter sfruttare al meglio il warm-up per migliorare la moto per la gara. La cosa positiva è che sul bagnato siamo stati tra i più veloci, ma quando la pista si è asciugata abbiamo sofferto un po’ di più, ma con la gomma giusta, il tempo sarebbe stato molto più veloce”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati