MotoGP | Gp Argentina: Crutchlow vince la matta gara di Termas, Marquez stende Rossi e si innesca la polemica

Successo per il pilota del Team LCR, Rossi non accetta le scuse di Marquez

MotoGP | Gp Argentina: Crutchlow vince la matta  gara di Termas, Marquez stende Rossi e si innesca la polemicaMotoGP | Gp Argentina: Crutchlow vince la matta  gara di Termas, Marquez stende Rossi e si innesca la polemica

MotoGP Gp Argentina Gara – Gara pazza quella della MotoGP a Termas de Rio Hondo, teatro del Gran Premio d’Argentina, seconda tappa del Motomondiale 2018.

Tutti i piloti, tranne Jack Miller (autore della pole), si erano schierato con pneumatici rain, mentre l’australiano aveva scelto le slick. Visto che il meteo era migliorato e la pioggia aveva smesso di cadere, tutti avevano scelto di rimettere le gomme da asciutto, ma questo avrebbe penalizzato Miller, che è quindi partito dalla pole, con tutto il resto del gruppo partito tre file indietro rispetto alla posizione ottenuta in qualifica.

La gara è quindi vissuta sulla breve fuga di Miller, che poco dopo si è però dovuto arrendere a Marc Marquez, con quest’ultimo che è stato penalizzato più volte durante la gara. Prima con un ride through per aver fatto spegnere la moto in partenza e averla riaccesa contromano, poi per un sorpasso azzardato su Aleix Espargarò e in ultimo di altri 30 secondi per aver “steso” Valentino Rossi in una manovra azzardata.

Marquez “stende” Valentino Rossi
Marquez stende Valentino Rossi

A vincere questa pazza gara è stato comunque Cal Crutchlow, che ha centrato la terza vittoria nella MotoGP, questa volta con una Honda SAT del Team LCR. Sul podio il francese Johann Zarco e Alex Rins, al primo podio in MotoGP con la Suzuki.

Miller dopo la fuga iniziale ha chiuso quarto, davanti alla Yamaha di Maverick Vinales e alla Ducati di Andrea Dovizioso. Top Ten per Tito Rabat, Andrea Iannone, Hafizh Syahrin e Danilo Petrucci.

Grande polemica a fine gara, quando il box di Valentino Rossi ha rifiutato le scuse di Marquez, che era accompagnato da Emilio Alzamora e Alberto Puig.

Tornando alla pista, con questa vittoria Crutchlow si “regala” la testa del mondiale con 38 punti, seguito da Andrea Dovizioso a quota 35 e Johann Zarco a quota 28. Marquez è quinto con 20 punti, mentre Rossi è ottavo con 16.

Gara Termas de Rio Hondo - GP Argentina - I tempi

Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol 40:36.342
2 5 Johann Zarco Yamaha Monster Yamaha Tech 3 +0.251
3 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar +2.501
4 43 Jack Miller Ducati Alma Pramac Racing +4.390
5 25 Maverick Vinales Yamaha Movistar Yamaha Motogp +14.941
6 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team +22.533
7 53 Tito Rabat Ducati Reale Avintia Racing +23.026
8 29 Andrea Iannone Suzuki Team Suzuki Ecstar +23.921
9 55 Hafizh Syahrin Yamaha Monster Yamaha Tech 3 +24.311
10 9 Danilo Petrucci Ducati Alma Pramac Racing +26.003
11 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +31.022
12 45 Scott Redding Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +31.891
13 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu +32.452
14 21 Franco Morbidelli Honda Eg 0,0 Marc Vds +42.061
15 99 Jorge Lorenzo Ducati Ducati Team +42.274
16 19 Alvaro Bautista Ducati Angel Nieto Team +42.625
17 12 Thomas Luthi Honda Eg 0,0 Marc Vds +43.350
18 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team +43.860
19 46 Valentino Rossi Yamaha Movistar Yamaha Motogp +52.082
20 17 Karel Abraham Ducati Angel Nieto Team +1:03.944
21 10 Xavier Simeon Ducati Reale Avintia Racing +1:10.144

Termas de Rio Hondo - GP Argentina - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

29 commenti
  1. nandop6

    8 aprile 2018 at 21:24

    Rossofobi, avete visto la replica del sorpasso di Marquez a Rossi di Olanda 2015.

    • alekimi

      8 aprile 2018 at 21:31

      almeno ha visto cosa ha provato marquez in malesia 2015…
      Con una piccola differenza almeno lui ha avuto
      l `educazione di andare a chiedere scusa dell`errore.
      Invece al lato opposto non e` cambiato nulla tamarri erano e tamarri sono.

      • Ronnie

        8 aprile 2018 at 21:37

        In Malesia 2015 hanno agito come 2 bambini litigiosi. Rossi ha fatto l’uscita nella conferenza stampa su ciò che secondo lui era successo a Phillip Island, Marquez per ripicca ha fatto vedere a Rossi cosa succede quando lo rallenta di proposito, fancendogli quanti 7? 10? 14 sorpassi in 2 o 3 giri?

        Entrambi in quell’occasione hanno agito come bambini e Rossi si è arrabbiato, e sono andati a contatto, e Marquez è caduto.

        Questa situazione è diversa, Marquez ha spento la moto poco prima della partenza, ma questo gli è costato il ride through, al che ha dovuto dare il 100% ad ogni giro, e ogni volta che si è trovato un avversario difficile da superare lo ha spostato, l’entrata su Rossi è stata ben più violenta di quella su Espargarò e per cosa? 1 o 2 punti? Mancavano 5 giri avrebbe potuto superare Rossi e anche Vinales, ma aveva completamente perso la calma già dalla partenza.

      • alekimi

        8 aprile 2018 at 21:42

        sicuramente Ronnie ha perso la pazienza, aveva una gara gia` vinta in mano e si e` visto sfumare tutto.
        Pero` non dobbiamo dimenticare Rossi alla sua eta` quante ne ha fatte su Biaggi Gibernau ecc ecc ecc pur di arrivare primo.

      • Ronnie

        8 aprile 2018 at 22:14

        alekimi la differenza sta nel farlo all’ultimo giro o per il primo posto, ovvero la vittoria, e invece farla con Espargarò con Rossi oppure con Vinales per cosa il quidicesimo il sesto o il quinto posto e a 15, a 5 e all’ultimo giro… per cosa? un quinto posto o un sesto posto o peggio con Espargarò per un quindicesimo se non peggio?

      • alekimi

        8 aprile 2018 at 22:49

        ma che dici, i contatti ci sono sempre stati e ci saranno sempre, e` uno sport che un secondo significa un eternita`.
        Facciamola breve e non prendiamoci in giro, non e` successo nulla di cosi` scandaloso che non si era mai visto prima.
        Il problema che brucia che purtroppo ha toccato uno che si chiama Rossi Valentino.
        Se il contatto era a ruoli invertiti era la stessa cosa.
        Come hai detto prima,che in malesia il calcio sul freno davanti che gli ha dato Rossi a Marquez TU lo hai chiamato (semplicemente) contatto.

      • alekimi

        8 aprile 2018 at 23:01

        https://www.youtube.com/watch?v=is-dTkyRejs

        il contatto e una roba ma questo e` andare a cercare il contatto.

      • alekimi

        8 aprile 2018 at 23:10

        Se ancora hai qualche dubbio se e` un contatto o un calcio (voluto) puoi sempre chiedere opinioni.
        Quindi non parliamo di santi e diavoli come e quando ci conviene.
        Non interpretiamo le cose sempre, come ci conviene interpretarle.
        E sopratutto non ricordiamo, solo quello che ci conviene ricordare.

      • Ronnie

        9 aprile 2018 at 00:58

        Mi sembra di essere stato chiaro sulla Malaisia, si sono comportati come bambini e sono arrivati al contatto.

        Questa è una situazione ben diversa. Forse anche in Malaisia Marquez aveva una netta superiorità ma si è messo a giocare con Rossi.

        Quiaveva una netta superiorità e invece di utilizzarla si è impazientito e ha cercato il contatto per pochi punti. Ha cercato contatti con chiunque per pochi punti. E’ questo che non è accettabile, lui è un pluricampione del mondo, aveva una netta superiorità su tutti ed è forte nel corpo a corpo, non ha bisogno di buttare fuoripista gli avversari.

      • alekimi

        9 aprile 2018 at 07:26

        ancora insisti…
        ancora stai crocifiggendo un vero contatto e stai chiamando CONTATTO una bastardata voluta.
        No non sei e non sarai chiaro fino a che le cose le racconti come stanno non come ti fanno comodo a te.

      • Ronnie

        10 aprile 2018 at 00:16

        Rossi a Sepang dopo giri e giri di caxxate di Marquez ha cercato il contatto per dirgli di smetterla di fare caxxate. Lo ha aspettato. Non voleva buttarlo a terra ma portarlo fuori pista.

        E’ scorretto? certamente come quello che ha fatto Marquez ogni sorpasso che ha fatto a Rossi. Non era sportivo il gesto di Rossi e non lo era il comportamento di Marquez. L’obbiettivo è vincere non aspettare l’avversario, l’obiettivo è andare più forte che si può, non giocare a scassare la minkia a piloti più lenti.

        Marquez si era comportato come un bambino e se fossi stato io in Rossi, non avrei fatto l’uscita in Conferenza stampa, ma se un pilota mi avesse fatto quello che ha fatto Marquez a Rossi a Sepang, l’avrei fatto finire fuori pista facendogli male. Non l’avrei aspettato come ha fatto Rossi.

      • alekimi

        10 aprile 2018 at 19:12

        ahhhh finalmente, cosi si spiegano tante cose…

      • Ronnie

        11 aprile 2018 at 00:08

        Rossi da quando ha superato i 30 e i 35 è un uomo, non è più come quando aveva 20 o 25 anni è diventato un signore.

        Fin troppo signore…

  2. nandop6

    8 aprile 2018 at 21:27

    Zarcò lo fa con Pedrosa. Si ripresenta l’opportunità di dire che non è capace, avrebbero dovuto penalizzare anche lui.

  3. Ronnie

    8 aprile 2018 at 21:28

    Bha alla fine Marquez è stato penalizzato e non ha preso punti, come purtroppo non li ha presi Rossi.

    Quello che mi lascia perplesso è che Zarco per una manovra simile su Pedrosa che è caduto malamente in modo peggiore di Rossi, mettendo Pedrosa in una situazione ben peggiore di quella di Espargarò e di Rossi, non è stato preso alcun provvedimento, né ridare una posizione né un’altra penalità.

    L’entrata di Zarco è stata dura perlomeno quanto quella di Marquez su Espargarò.

    Inoltre la pantomima della partenza è stata davvero penosa. E’ pericoloso partire dalla pitlane? Bene allora date più vantaggio a Miller, perché sarebbe dovuto partire con più di 20 secondi di vantaggio, che è quello che otteneva se gli altri cambiavano moto…

    La gara di Marquez è stata colma di errori, e per recuperare ne ha combiante di ogni, perdendo la calma e agendo di fretta, ci sta, anche lui non è perefetto, speriamo che impari che quando si è tanto superiori non c’è bisogno di andare addosso agli avversari per superarli.
    Un conto sono i sorpassi duri, un altro è la modalità autoscontri, anche Zarco non è stato da meno, cosa estremamente pericolosa se lo si fa in tratti di pista bagnata in cui se sposti l’avversario quello è probabile che finisca a terra.

    Grande Cruthclow che dall’alto della sua esperienza e con un ottimo mezzo a disposizione ha saputo sfruttare l’occasione.

  4. ueueue

    8 aprile 2018 at 21:34

    Grande Crutchlow mi fa piacere anche abbia messo dietro il francese..

    Marquez gran manico ma non basta se in testa non hai un caz.. il rispetto degli altri piloti..
    Espargaro e Rossi hanno perso posizioni e punti e quelli a loro non vengono ridati anche se lui si becca 30 sec..

  5. rolando gassoso

    8 aprile 2018 at 21:34

    Vero.gran bastardo M.M. Ma anche Zarko andava sanzionato. La direzione gara è stata abbastanza scadente. Da qui alla fine Speriamo di vedere tanti bei duelli Marquez Zarco così prima o poi si faranno male e si toglieranno dalle palle per un po’

    • alekimi

      8 aprile 2018 at 23:13

      Pensiero nobile.

      • nandop6

        9 aprile 2018 at 00:41

        Il vostro è migliore. Forza Marquez.

      • alekimi

        9 aprile 2018 at 07:29

        sicuramene non ho mai augurato ad altri piloti di farsi male….e poi forza marquez non e` certo un offesa o una bestemmia ok?

  6. ueueue

    8 aprile 2018 at 21:36

    Per la partenza avrei fatto due semafori a 30 sec ..il primo per Miller, il secondo per tutti gli altri..

  7. Pertinax II

    8 aprile 2018 at 21:40

    Il più grande bimbominkia – Marc Marquez – nella storia mondiale del motociclismo ha dimostrato tutti i suoi abissali limiti. Potrà essere anche un gran manico, ma non ha stile, né classe, né soprattutto intelligenza e dignità. Più che un vincente, è un fallito nella vita come tanti ragazzotti gonfi e tronfi che credono di essere in cima al mondo, ma comea esseri umani valgono uno zero tondo. Chiunque tifi un personaggio del genere non gli è da meno: dei buffoni pieni di vuoto pneumatico. Proprio come il tizio degli hahahahaha.
    Sarà la vita a cancellarvi.
    Complimenti al grande Crutchlow, che sul podio è sembrato un antico cavaliere esausto, pur dopo aver vinto lo scontro con pieno merito. Non avrà vinto molto, ma umanamente parlando sta 100 scalini sopra Marquez.

  8. fatman

    8 aprile 2018 at 21:46

    Quanto godo a leggere le kakate di Pertinax…

  9. rolando gassoso

    8 aprile 2018 at 22:10

    Ma Lorenzo c’era? L’ho visto solo nella pubblicità

  10. ueueue

    8 aprile 2018 at 23:20

    L’ho visto anch’io..solo in pubblicità! corre per la Prink..che lo paga di più di quanto dovrebbe fare Ducati!

  11. MSC crociere

    8 aprile 2018 at 23:51

    Ovviamente quando lo fece Rossi, di proposito e senza nemmeno essere penalizzato nessuno parlava dei 16punti che si era messo in tasca rubando, e tutti contro quello che era caduto a terra.

    Adesso che la vittima è Rossi tutti a dare contro a Marquez perchè ‘ok i 30 secondi ma nessuno gli rida i punti persi’. Siete davvero incoerenti faziosi e ridicoli. Marquez in primis è stato penalizzato, secondo lo ha fatto senza la volontà di far cadere nessuno, terzo ha chiesto scusa.

    Abbiate almeno la decenza di accontentarvi del verdetto con penalità e stare zitti

  12. H954RR

    10 aprile 2018 at 09:57

    I rossidioti non si smentiscono mai con i loro malauguri da emeriti mentecatti.
    Ovviamente, come sempre, ci sono due pesi e due misure vedi appunto Zarco e Marc, è poi la gente non capisce perche abbiamo sulle palle il mafiosetto giallo.
    Comunque, sempre vrm45+1 !

  13. H954RR

    10 aprile 2018 at 11:32

    I ross1diot1 non si smentiscono mai con i loro malauguri da emeriti ment€catt1.
    Ovviamente, come sempre, ci sono due pesi e due misure vedi appunto Zarco e Marc, e poi la gente non capisce perche abbiamo sulle p@lle il mafiosetto giallo.
    Comunque, sempre vrm45+1 !

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati