MotoGP | Test IRTA Qatar Day 3: Zarco impressiona, Rossi ottimo secondo

Si chiudono i test pre-stagionali, la prossima volta che i piloti scenderanno in pista sarà per il primo Gran Premio della stagione

MotoGP | Test IRTA Qatar Day 3: Zarco impressiona, Rossi ottimo secondoMotoGP | Test IRTA Qatar Day 3: Zarco impressiona, Rossi ottimo secondo

MotoGP Test IRTA Qatar Day 3 – Dopo una prima metà di giornata travagliata a causa del vento (qui il resoconto) la terza e ultima giornata di test sul circuito di Losail si è chiusa nel nome di Johann Zarco. Ricordiamo che oggi i test si sono conclusi con un’ora di anticipo rispetto al solito, per effettuare una prova di visibilità con pista bagnata (Qui tutti i dettagli).

Il francese ha fermato il cronometro sul 1:54.029, giro più veloce della tre giorni di prove. Staccato, a poco più di due decimi, Valentino Rossi che, dopo essere sceso fino alla 18esima posizione nel corso della giornata, è riuscito a realizzare il proprio miglior tempo dei test.

Alle spalle del pesarese, Andrea Dovizioso che, ancora una volta ha messo in mostra un passo gara incredibile. Quarto tempo per Cal Crutchlow che precede Maverick Vinales, autore della propria migliore prestazione solo nei minuti finali.

Dietro al pilota Yamaha il connazionale, Marc Marquez, che ha preceduto un ottimo Alex Rins. Fuori per un’influenza intestinale l’autore del miglior tempo di ieri, andrea Iannone.

Chiudono la top ten tre Ducati: Danilo Petrucci, Jorge Lorenzo e Jack Miller.

Ottimo dodicesimo tempo per Franco Morbidelli, che per la prima volta in questi test ha chiuso come miglior rookie.

motogp-test-qatar-day-3-tempi-2018

Foto: Alex Farinelli

MotoGP | Test IRTA Qatar Day 3: Zarco impressiona, Rossi ottimo secondo
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

34 commenti
  1. cujo

    3 marzo 2018 at 18:34

    Nooooo Rossi….. ma che fai, adesso tocca sorbire i commenti dei soliti tre dell’ave Maria

    Ahahahahahahahah

  2. fatman

    4 marzo 2018 at 10:42

    …vedrete che dopo la gara rideremo noi, inizio già
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah…

  3. Jhonny88

    4 marzo 2018 at 11:25

    Cari caju e nandop6 da tifoso vr46 ammetto che vale non è più all’ apice ma dai vostri commenti capisco che non avete digerito ancora gli anni da leggenda che mai verranno dimenticati..un Po di maalox potrebbe farvi bene per la vostra acidità di stomaco

    • nandop6

      4 marzo 2018 at 17:01

      Caro Jhonny88 sei sicuro di essere tifoso di vr46? No perchè non mi sembra che faccio o abbia fatto proclami in favore di Rossi, non ho mai detto che andrà più forte degli altri o che vincerà il mondiale, ho solo risposto ai tecnici di questo forum che conoscono tutti i problemi Yamaha i quali sono imputati alla non capacità di sviluppo di Rossi, ora posso capire che non ha più la velocità di una volta ma leggere certe baggianate…….
      Ora fammi un favore e citami delle frasi o affermazioni nelle quali si evince il mio rosicamento e opinioni in cui tu non sei della stessa opinione.

      • nandop6

        4 marzo 2018 at 17:09

        Dimenticavo, sei daccordo su quello che scrivono fatman, H954RR, ecc?

    • cujo

      4 marzo 2018 at 22:11

      caro yhanne88, io mi diverto e basta….

      anzi guarda, un consiglio te lo do io prima che tu faccia la fine di dei sapientoni rosiconi, prenditi meno sul serio….

  4. Jhonny88

    4 marzo 2018 at 11:28

    Apparte tutto incomprensibile questo ritardo tecnico di una moto (la Yamaha)all’ apice tutti gli anni da molti anni

  5. TONYKART

    4 marzo 2018 at 12:37

    Non mi cambia niente questo secondo posto nell ultima giornata di test,in parte non sa nemmeno lui come mai è uscito ,Zarco invece è una certezza che sa come farla andare la Yamaha ,poi ci sono ancora dovizioso e Marquez che quando faranno sul serio saranno la davanti ,riconferma la mia previsione che rossi e la Yamaha faranno un altra stagione di m3rda, se volete scommetto anche soldi …

    • Ronnie

      4 marzo 2018 at 13:55

      C’è solo un piccolo problema… Zarco non va forte sul passo e lo ha anche detto…

      Zerco è andato forte sul giro secco, il problema è che non ha il passo, anzi a passo sembra messo peggio di Rossi e Vinales…

      • TONYKART

        4 marzo 2018 at 16:40

        dai test pre campionato nessuno si sa come puo’ finire la gara intera ,ma zarco non mi sembra messo male come dici tu e specialmente se paragonato a rossi e maverick

      • Ronnie

        4 marzo 2018 at 18:28

        Tony guarda i longrun dell’ultimo giorno, a che tempi sono scesi. C’è chi gira sul piede di 1’55 basso o 1’55.5. Zarco quando è andato bene sul passo ha girato in 1.56 basso.

    • cujo

      4 marzo 2018 at 22:14

      come al solito non perdi mai occasione di sfoggiare la tua illuminante sapiontonità………

      l’ippica sta chiedendo il tuo contributo

      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

  6. V.D.S

    4 marzo 2018 at 13:46

    Sono solo i tempi dei test,lasciano il tempo che trovano,ma se si confermassero questi distacchi ridotti,con 12 o 13 piloti in poco più di un secondo,sarebbe il preludio per il campionato più combattuto e si spera spettacolare degli ultimi tempi.
    Vedremo..

    • nandop6

      5 marzo 2018 at 15:33

      Un commento da buon politico ma sono totalmente d’accordo.

      • V.D.S

        5 marzo 2018 at 18:57

        Lascia perdere “il politico”..non è proprio il mio caso..
        Semplicemente il commento di uno che ha fatto sport per anni,e vorrebbe vedere lo sport trionfare sempre e comunque.

  7. ueueue

    5 marzo 2018 at 08:15

    Ahahah a tonyscart fai ridere i polli..guardati il passo di zarco prima di aprir fogna..
    Certo che va forte, ma passo gara è 56 e passa ..

    Poi ovvio che per te se Vale fa secondo è solo un caso perché tanto non è capace mentre gli altri lo meritano davvero.. fatti un cervello..

    • cujo

      5 marzo 2018 at 10:22

      quella più grossa è stata “non sa nemmeno lui come ha fatto”
      quando invece ha detto chiaramente che nell’ultima ora hanno messo insieme i migliori dati dei tre giorni fatti in tutti i settori, e sono usciti dei buoni tempi, questo non vuol dire che faranno bene e vinceranno, in quanto il livello è molto alto. Casomai è il suo collega che mi lascia perplesso

      sono d’accordo V.D.S. anche se mi suona strano dirlo, e cmq ho l’ho sempre sostenuto…. sono solo test, e la storia ci insegna che spesso sono stati ribaltati, i veri valori si vedranno tra un mesetto e forse più….

      • V.D.S

        5 marzo 2018 at 11:12

        Credo che farebbe piacere a tutti,al di la di tifo,simpatie o preferenze varie,vedere un campionato tirato e lottato fino alla fine.
        Quest’anno mi pare ci possano essere i presupposti per avere le Yamaha,le Ducati..se anche Lorenzo si sveglia,le Honda e forse le Suzuki a potersi giocare la vittoria nelle singole gare,per cui mi auguro che ne venga fuori una stagione incerta e combattuta fino all’ultima gara.

    • nandop6

      5 marzo 2018 at 15:44

      Al di la del fatto che Zarcò se l’è tirata non poco con delle dichiarazioni a destabilizzare la Yamaha uffuciale per mettersi in mostra, per poi tornare in dietro e scegliere il pacchetto più competitivo cioè dando poi ragione agli ufficiali, ma vorrei spezzare una lancia a favore di Zarcò dicendo che secondo me è un pilota di livello e sarebbe sbagliato sottovalutarlo.
      Detto questo posso capire la Yamaha se avesse paura di farselo scappare a discapito di un Rossi che sul lato sviluppo da una tranquillità maggiore ma a discapito di una futura breve presenza nel mondo delle corse.

      • cujo

        6 marzo 2018 at 08:52

        vero nando, Zarco un po ha sbraciato con le dichiarazione, ma penso sia comprensibile, al di la del fatto che un buonissimo pilota, deve essere messo alla prova come sviluppatore.
        una motogp ufficiale non è come una moto clienti, questa è più vicino alla moto 2, il pacchetto è quello
        per tutta la stagione, almeno nel caso di tech3, sta al pilota e al capo meccanico gestirlo nel miglio modo possibile, e Coulon per me è bravissimo…….

      • nandop6

        6 marzo 2018 at 09:18

        Quello che penso io è che dando per scontato che sia veloce, Zarcò e la sua squadra non ha il problema dello sviluppo per cui sistemano la moto con materiale già collaudato, è vero che non ha una moto ufficiale ma quello che ha avuto nel 2017 a mio parere e a quanto si è visto da novembre ad oggi è stato un pacchetto al livello competitivo anche migliore delle ufficiali, nonostante questo è arrivato dietro e secondo me l’avessero avuto Vinales e Rossi avrebbero ottenuto più di quello avuto con la M1 2017, non lo dico per sminuire Zarcò ma a mio parere non è al livello degli ufficiali.

      • cujo

        6 marzo 2018 at 09:43

        la moto è un pò arruffata….. Telaio 2016, motore 2017 e carena 2018. il telaio è buono e questo è un dato di fatto, la carena vediamo, i dubbi li ho sul motore, non aveva grosse prestazioni, o almeno in Yamaha hanno dovuto tagliare potenza a causa del consumo eccessivo di gomme che avevano lo scorso anno…..
        come passo l’ultimo giorno non è stato velocissimo
        ha dichiarato che era un pò stanco, ma credo lo fossero tutti, va preso con le giuste considerazioni quando parla…..

      • nandop6

        6 marzo 2018 at 13:56

        Se per arruffata significa prendere il meglio di quello che c’è direi che non è male per niente.

      • fatman

        7 marzo 2018 at 11:35

        …parlate tra voi, non vi kaka nessuno
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah…

      • nandop6

        7 marzo 2018 at 12:38

        cujo ma che è sta gran puzza??????

      • cujo

        8 marzo 2018 at 08:25

        si, veramente insopportabile……

  8. nandop6

    5 marzo 2018 at 15:48

    Forse ad andare a favore dei Rossofobi ci potrebbe essere la notizia ancora poco valida che la yamaha possa sostituire Lin Jarvis con Livio Suppo, persona che con Rossi non ha rapporti idilliaci.

  9. nandop6

    5 marzo 2018 at 15:51

    MotoGP, UFFICIALE: Tech3 con KTM dal 2019
    Ci saranno 4 RC16 in pista, Poncharal aveva anticipato che l’accordo è triennale e che il supporto sarà identico a quello del team ufficiale

  10. TONYKART

    8 marzo 2018 at 00:42

    e’ vero zarco non e’ stato velocissimo sul passo in questi ultimi test come lui ha ammesso,non aggiungete che oltre a quello ha detto che voleva evitare cadute inutili e quel passo che si e’ visto non e’ il suo passo gara reale,io ci credo ,se prendiamo tutte le 9 giornate di test pre campionato il miglior yamaha e’ lui senza se senza ma!che rossi non sappia nemmeno lui come fa ad andare forte lo ribadisco,dopo l inizio del campionato questo discorso lo ritiriamo fuori volentieri e vediamo chi aveva ragione….

  11. cujo

    8 marzo 2018 at 08:29

    certo, lo sappiamo…. tu credi anche a babbo natale, la befana e il coniglietto pasquale

  12. TONYKART

    8 marzo 2018 at 13:55

    Io credo a quello che vedo ,rossi 11 vittorie negli ultimi 8 anni …..

    • fatman

      8 marzo 2018 at 18:31

      …mentre buco di cujo 10 anni che lo prende in c+l@
      ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP | Test IRTA Qatar Day 3: Zarco impressiona, Rossi ottimo secondo

Si chiudono i test pre-stagionali, la prossima volta che i piloti scenderanno in pista sarà per il primo Gran Premio della stagione

di 3 marzo, 2018
MotoGP | Test IRTA Qatar Day 3: Zarco impressiona, Rossi ottimo secondoMotoGP | Test IRTA Qatar Day 3: Zarco impressiona, Rossi ottimo secondo

MotoGP Test IRTA Qatar Day 3 – Dopo una prima metà di giornata travagliata a causa del vento (qui il resoconto) la terza e ultima giornata di test sul circuito di Losail si è chiusa nel nome di Johann Zarco. Ricordiamo che oggi i test si sono conclusi con un’ora di anticipo rispetto al solito, per effettuare una prova di visibilità con pista bagnata (Qui tutti i dettagli).

Il francese ha fermato il cronometro sul 1:54.029, giro più veloce della tre giorni di prove. Staccato, a poco più di due decimi, Valentino Rossi che, dopo essere sceso fino alla 18esima posizione nel corso della giornata, è riuscito a realizzare il proprio miglior tempo dei test.

Alle spalle del pesarese, Andrea Dovizioso che, ancora una volta ha messo in mostra un passo gara incredibile. Quarto tempo per Cal Crutchlow che precede Maverick Vinales, autore della propria migliore prestazione solo nei minuti finali.

Dietro al pilota Yamaha il connazionale, Marc Marquez, che ha preceduto un ottimo Alex Rins. Fuori per un’influenza intestinale l’autore del miglior tempo di ieri, andrea Iannone.

Chiudono la top ten tre Ducati: Danilo Petrucci, Jorge Lorenzo e Jack Miller.

Ottimo dodicesimo tempo per Franco Morbidelli, che per la prima volta in questi test ha chiuso come miglior rookie.

motogp-test-qatar-day-3-tempi-2018

Foto: Alex Farinelli

http://motograndprix.motorionline.com/2018/03/03/motogp-test-irta-qatar-day-3-zarco-impressiona-rossi-ottimo-secondo/