Superbike| Yamaha Finance Australian Round: Lowes e Van der Mark commentano la loro gara

Per i piloti Yamaha è stato un fine settimana più difficile del previsto

Superbike| Yamaha Finance Australian Round: Lowes e Van der Mark commentano la loro garaSuperbike| Yamaha Finance Australian Round: Lowes e Van der Mark commentano la loro gara

Il Team Pata Yamaha Official Superbike Team si è presentato al via della settimana che conduceva al primo round del Campionato Mondiale Motul FIM Superbike 2018 a Phillip Island forte degli ottimi riscontri ottenuti nei winter test a Jerez e a Portimao.

Invece il fine settimane di gare non è andato come Alex Lowes e Michael Van der Mark avevano sperato: a una prima gara complicata in cui hanno centrato il sesto e nono posto rispettivamente, con tanto di spettacolare ruota a ruota, ne è seguita un’altra che complice la procedura del flag to flag, è diventata un’incredibile battaglia.

Alex Lowes, quinto al traguardo, si è complessivamente però detto felice data la settimana difficile alle spalle: “Non direi che sia stato un buon weekend, ma è stato solido. Non è stata una settimana facile per me, non mi sono sentito a mio agio sulla moto, ma ho ottenuto il massimo che ho potuto da entrambe le gare. Oggi le sensazioni sulla moto erano decisamente migliori.”

Lowes svela che sono stati apportati dei cambiamenti sulla sua R1 tra le due gare ma che non hanno portato i benefici sperati a causa del flag to flag, che ha spezzato la corsa in due momenti: “Abbiamo fatto un grande cambiamento rispetto a ieri, e oggi la moto era molto più stabile. Penso che avremmo concluso in una posizione migliore se fosse stata una gara normale e più lunga! Ma è stata buona e mi sono divertito.”

Per il suo compagno di squadra Michael Van Der Mark è stata una bella battaglia: nelle fasi iniziali è stato con il gruppo dei primi anche se alla fine si è dovuto accontentare del settimo posto, dietro anche alla Honda di Leon Camier.

“È stata una gara veramente bella, ho avuto una buona partenza e tutti spingevano molto nella prima parte di gara” – ha detto Michael Van der Mark – “Mi sono divertito molto e mi sono sentito veramente bene. Penso che tutti si siano divertiti perché abbiamo dato tutto, nessuno ha pensato al risparmio delle gomme e volevamo tutti quanti essere davanti. Penso che per le persone che hanno seguito sia stato molto divertente!”

Lo è stato e ha continuato così fino al traguardo. Ma è stato nel momento del pit stop quando Van Der Mark ha perso le buone sensazioni della prima parte di gara.

“Ho deciso di fermarmi al primo giro consentito, abbiamo fatto un pit stop perfetto e stavamo aspettando alla fine della pitlane…poi siamo tornati in pista e abbiamo visto che tutti erano di nuovo al T1. È stata una bella battaglia ma appena ho messo il secondo set non mi sono sentito più bene come prima e non avevo più lo stesso grip. Non sappiamo perché ma dobbiamo essere contenti dei punti che abbiamo ottenuto e speriamo di poter avere delle gare normali in futuro e di poter lottare per la top five.”

Superbike| Yamaha Finance Australian Round: Lowes e Van der Mark commentano la loro gara
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati