Superbike| Yamaha Finance Australian Round, FP3: Savadori rimane davanti a tutti

Il miglior crono della sessione è di Rea ma il pilota italiano è davanti nella combinata. Sesto Melandri

Superbike| Yamaha Finance Australian Round, FP3: Savadori rimane davanti a tuttiSuperbike| Yamaha Finance Australian Round, FP3: Savadori rimane davanti a tutti

Lorenzo Savadori grazie al tempo fatto registrare nel secondo turno, 1’30″40, chiude al comando la giornata di libere del Yamaha Finance Australian Round, a Phillip Island, che ha visto il debutto del nuovo format con tre sessioni di 40 minuti.

Con il terzo tempo in assoluto di Eugene Laverty, a tre decimi circa dal compagno di team, le Aprilia si confermano molto veloci e competitive, anche se il miglior crono del turno è di Jonathan Rea, che ha impressionato per il passo gara nonostante i 1100 giri motore tagliati per regolamento.
Il Campione in carica ha infatti messo insieme 13 giri consecutivi sul 1’31″5, grazie anche al ritrovato caldo (28°gradi l’aria, 31° l’asfalto): sembrerebbe non esserci di nuovo storia ma domani il meteo prevede scrosci di pioggia, quindi è difficile fare pronostici.

Il secondo tempo fatto registrare sempre nel turno da Xavi Fores, team Barni Racing, mette un po’sotto pressione le due Ducati ufficiali con Marco Melandri solo sesto e Chaz Davies, rallentato da un problema al pignone, addirittura nono.

Da tenere d’occhio infine Honda con Leon Camier in gran spolvero con il secondo tempo assoluto, e Jake Gagne undicesimo al debutto assoluto a Phillip Island, nonostante una innocua scivolata.
Giornata abbastanza difficile invece per Yamaha con Michael Van der Mark settimo e Alex Lowes solo decimo dopo aver distrutto la sua R-1 nella prima sessione.

Le nuove regole che impongono un massimo di giri motore hanno determinato qualche cambiamento nelle velocità massime: se l’Aprilia di Eugene Laverty è transitata in rettilineo a 314 km/h come nella FP2 dello scorso anno, la Panigale di Melandri ha lasciato per strada 5 km/h (309 contro 314) e soprattutto la Ninja di Rea che è più “lenta” di ben 7 km/h (313 contro 306).

Stabilita la top ten che accede direttamente alla seconda manche di qualifiche, i prossimi appuntamenti vedranno i piloti impegnati nell’ultima rifinitura con le FP4, alle 23:40 ora italiana, prima di fare sul serio con la Tissot-Superpole alle 02:00, e soprattutto con Gara 1 che scatterà alle 05:00, sulla distanza di 22 giri.

Di seguito la combinata dei tempi al termine delle tre sessioni di prove libere del Yamaha Finance Round:

1. Savadori (Ita-Aprilia) 1’30″407;
2. Camier (GB-Honda) 1’30″722;
3. Laverty (Irl-Aprilia) 1’30″746;
4. Sykes (GB-Kawasaki) 1’30″882;
5. Rea (GB-Kawasaki) 1’30″972;
6. Melandri (Ita-Ducati) 1’30″973;
7. van der Mark (Ola-Yamaha) 1’31″114;
8, Fores (Spa-Ducati) 1’31″225;
9. Davies (GB-Ducati) 1’31″515;
10. Lowes A. (GB-Yamaha) 1’31″516;
11. Gagne (Usa-Honda) 1’31″689;
12. Razgatliouglu (Tur-Kawasaki) 1’31″824;
13. Torres (Spa-MV Agusta) 1’31″924;
14. Ramos (Spa-Kawasaki) 1’32″244;
15. Mercado (Arg-Kawasaki) 1’32″284;
16. Baz (Fra-BMW) 1’32″340;
17. Hernandez (Col-Kawasaki) 1’32″347;
18. Jacobsen (Usa-Honda) 1’32″501;
19. Herfoss (Aus-Honda) 1’32″683;
20. Maxwell (Aus-Yamaha) 1’32″723;
21. Falzon (Aus-Yamaha) 1’32″991;
22. Jezek (Cec-Yamaha) 1’33″553.

Superbike| Yamaha Finance Australian Round, FP3: Savadori rimane davanti a tutti
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati