Moto2 | Test Jerez, Manzi: “Non era l’inizio dei test che mi immaginavo”

Stefano rallentato da problemi fisici

Moto2 | Test Jerez, Manzi: “Non era l’inizio dei test che mi immaginavo”Moto2 | Test Jerez, Manzi: “Non era l’inizio dei test che mi immaginavo”

Il pilota del team Forward Racing, Stefano Manzi, ha dichiarato di aver fatto fatica nei tre giorni di test a Jerez, a causa di un forte dolore alla tibia, per il quale il riminese ha preferito non correre più del dovuto per non aggravare il problema in vista dei prossimi test a Valencia il 26 e il 27 febbraio. Nei tempi combinati, ha concluso 30esimo.

Stefano Manzi: “Ovviamente questo non era l’inizio dei test che mi immaginavo, soprattutto forte del riscontro positivo avuto a novembre su questa pista e con questa moto. Purtroppo ho accusato sin da subito problemi fisici che hanno compromesso la mia performance. Già dal primo giorno ho fatto una gran fatica a scalare le marce a causa dei forti crampi alla zona tibiale e all’infiammazione dei tendini del piede. Siamo riusciti a fare solo uscite brevi e questo per non rischiare di aggravare la mia situazione fisica e compromettere quindi i prossimi test. Siamo riusciti comunque a provare una parte di quanto avevamo in programma e utilizzeremo le informazioni raccolte per proseguire la nostra preparazione in vista del Qatar. Rientreremo in pista più forti di prima”.

Moto2 | Test Jerez, Manzi: “Non era l’inizio dei test che mi immaginavo”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati