MotoGP | Test Sepang, Marquez: “Dobbiamo essere veloci, ma fare meno incidenti”

Il campione del mondo in carica ha poi aggiunto: "Siamo pronti a fare ogni sforzo e lavorare duro per avere la possibilità di lottare per il titolo"

MotoGP | Test Sepang, Marquez: “Dobbiamo essere veloci, ma fare meno incidenti”MotoGP | Test Sepang, Marquez: “Dobbiamo essere veloci, ma fare meno incidenti”

MotoGP Test Sepang Marquez – Da domani fino a martedì i piloti della classe regina torneranno in pista per la prima sessione di test invernali del 2018.

Tanta attesa per scoprire le novità che porteranno in pista le case, ma anche e soprattutto per fare un primissimo bilancio dei valori in campo. In particolare vedere il legame tra Marc Marquez e la nuova Honda.

Lo spagnolo parte come favorito, il sesto titolo conquistato nel 2017 (quarto in MotoGP) non sembra avergli fatto perdere la voglia di continuare a lottare, anzi, il #93 ha trascorso tutto l’inverno a lavorare sulla forma fisica e sui punti che si possono migliorare sulla sua Honda. Ma lo spagnolo non pensa solo al titolo, perché essere veloce non basterà, infatti, almeno al momento, cercherà di essere più cauto riducendo al minimo le cadute.

Queste le parole di Marc Marquez: “Dopo due mesi lontano dai circuiti, sono ansioso di tornare in sella alla mia moto, ho lavorato duramente durante il periodo invernale per arrivare al Test di Sepang al 100%, e ho anche pensato a cosa possiamo fare per migliorare le nostre prestazioni dall’anno scorso, siamo pronti a fare ogni sforzo e lavorare duro per avere la possibilità di lottare per il titolo di nuovo, dobbiamo cercare di essere veloci come lo scorso anno ma di fare meno incidenti! E’ un nuovo capitolo, non importa se hai vinto quattro, due o zero Campionati del Mondo: ogni corridore parte da 0 punti! “

MotoGP | Test Sepang, Marquez: “Dobbiamo essere veloci, ma fare meno incidenti”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. H954RR

    27 gennaio 2018 at 14:46

    Vai supercampione e vincine un’altro !

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati