MotoGP: Johann Zarco, “Il mio futuro non dipende da Rossi. Correrò con la M1 2017”

Il pilota francese ha poi aggiunto: "Ogni volta che Rossi parla di me, aumenta la mia popolarità"

MotoGP: Johann Zarco, “Il mio futuro non dipende da Rossi. Correrò con la M1 2017”MotoGP: Johann Zarco, “Il mio futuro non dipende da Rossi. Correrò con la M1 2017”

MotoGP Johann Zarco – L’anno di debutto di Johann Zarco è stato incredibile. Con una moto del 2016 è stato capace di giocarsi spesso il podio, non solo contro i compagni di marca, ma anche contro Honda e Ducati.

Un debutto che ha dimostrato quanto valga il pilota francese, anche se con due titoli in Moto2, il suo talento era già stato scoperto, ma che è servito soprattutto per attirare l’attenzione dei team ufficiali. Se bene la sua attuale squadra, il team Tech 3, sia una struttura ben organizzata, rimane un team satellite Yamaha, cosa che comporta un notevole deficit, rispetto agli avversari.

Prima di poter “scegliere” in quale porto approdare, sarà necessario che il francese si riconfermi anche in questa stagione e per farlo, come ha dichiarato al sito francese L’equipe, ha “deciso” di utilizzare la M1 del 2017: “Tech 3 è la squadra satellite Yamaha che corre sempre con la moto dell’anno precedente, pertanto correrò con la M1 2017” ha detto Johann Zarzo, che ha poi aggiunto, rifilando una frecciatina al team ufficiale, “Se hai l’intelligenza e le capacità per sfruttarla al meglio, non sarai così lontano dalle prime tre posizioni nel campionato. Questo è il mio obiettivo”.

D’altro canto il pilota francese durante i test invernali di Valencia e poi quelli privati di Sepang, ha sempre dichiarato di trovarsi a suo agio sulla moto che ha dato tanti gratta capi a Valentino Rossi e Maverick Vinales nel 2017.

Sul futuro il due volte iridato non si sbilancia, ma lascia intendere che si stia guardando attorno: “Yamaha attende la decisione di Rossi. Spetta a me convincerli stando davanti ai piloti ufficiali Yamaha. In sostanza la mia carriera comunque non dipenderà dalla decisione di Rossi.”

Zarco ha poi commentato anche le dichiarazioni per pilota di Tavullia, che in una intervista radiofonica, l’aveva paragonato al pilota della Formula 1, Max Verstappen, per il suo modo irruento di correre: “Mi ha paragonato a Max Verstappen. Quando Rossi parla, tutti ascoltano, è lui a rendere famosi gli altri piloti. Ad inizio stagione diceva che ero ancora abituato al modo di correre combattivo stile Moto2, mentre verso la fine del campionato ha detto che ero uno dei migliori per velocità. Ogni volta che parla di me, in positivo o in negativo, aumenta la mia popolarità”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

6 commenti
  1. nandop6

    9 gennaio 2018 at 21:44

    Credo che sia veramente bravo ma se le gomme 2018 si adatteranno alla M1 2017 come successo questo anno con Vinales e Rossi penso che dovrà abbassare le penne.

    • V.D.S

      10 gennaio 2018 at 09:48

      Questa stagione sarà fondamentale per Zarco,in cui è obbligato a migliorare,dovrà e vorrà dimostrare di valere il team ufficiale.

  2. supermariacion

    9 gennaio 2018 at 22:02

    È un francese quindi non sa cosa sia il bidet. Ci penseranno i soliti noti a mantenergli l’ano lucido e lindo…..vero vai di sssiolta???? Forza ingordi fatevi sotto!

  3. TONYKART

    10 gennaio 2018 at 10:08

    certo che se riuscisse veramente a farla andare bene sarebbe davvero una brutta figura per tutto il team yamaha e i piloti,sono curioso proprio di vedere….

  4. Ronnie

    12 gennaio 2018 at 22:00

    Svegli ragazzi.
    Pilota francese, costruttore di gomme francese…
    Non sarei sorpreso se quest’anno la Yamaha 2017 facesse risultati migliori dell’anno precedente e se la 2018 avesse ancora problemi in certi frangenti della stagione.

    • nandop6

      13 gennaio 2018 at 15:47

      Non l’ho scritto perchè sarei di parte visto che tifo Rossi ma le gomme la faranno da padrone anche questo anno, ora dire che andranno a favore di Zarco potrebbe sembrare una scusante ma non lo escudo assolutamente.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati