Moto2 e Moto3: Dunlop rinnova fino al 2020

"Spingiamo in avanti e portiamo nuove tecnologie" ha detto il Managing Director dell'azienda britannica, Fraipont

Moto2 e Moto3: Dunlop rinnova fino al 2020Moto2 e Moto3: Dunlop rinnova fino al 2020

Moto2 e Moto3 Gomme Dunlup – La storica collaborazione tra il Motomondiale e Dunlup continuerà per almeno i prossimi tre anni.

L’azienda produttrice di pneumatici che, da anni ormai lega il suo nome alle competizioni a due ruote, dopo l’introduzione delle classi Moto2 e Moto3 nel 2010 e 2012 è diventata fornitrice unica e continuerà ad esserlo almeno fino la fine del 2020.

Dunlup porterà avanti anche il premio #ForeverForward, assegnato al pilota che, in entrambe le categorie, ha compiuto più sorpassi nel corso della stagione. L’ultimo vincitore è stato il nostro Andrea Migno, che ha superato ben 137 piloti nel corso delle 18 gare del 2017.

Xavier Fraipont, Managing Director di Dunlop Motorcycle Motorsport e EMEA: “Siamo orgogliosi di continuare la nostra relazione lunga e di successo con Dorna in Moto2 e Moto3. Spingiamo in avanti e portiamo nuove tecnologie. Abbiamo introdotto una gomma dalla specifica nuova di zecca in Moto2 a Valencia per l’ultimo round della stagione 2017 e questo compound è stato scelto dal vincitore della gara, Miguel Oliveira. Gareggiare nel massimo livello del motociclismo ci permette di testare e sviluppare nuove costruzioni e mescole. Abbiamo poi applicato gli sviluppi ai nostri pneumatici Dunlop SportSmart MAX e il nuovo SportSmart TT.”

Pau Serracanta, Managing Director di Dorna Sports, Area Commerciale: “E’ un onore per noi avere Dunlop come nostro collaboratori di lunga data all’interno del campionato del mondo. Le gomme sono una delle pietre miliari delle competizioni, e Dunlop è il collaboratore ideale per la Moto2 e Moto3, entrambe le categorie continuano a fornire grandi battaglie e spettacolo. Altre tre stagioni correre insieme è un motivo di festa per tutti i soggetti coinvolti”.

Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati