SBK| In previsione un team satellite per Honda

Il Team Triple M dovrebbe gestire una terza CBR-RR con PJ Jacobsen

SBK| In previsione un team satellite per HondaSBK| In previsione un team satellite per Honda

Nella settimana di Winter Test a Jerez de la Frontera, in vista della prossima stagione, arrivano importanti novità per Honda che definiscono anche quel sarà l’impegno della casa nipponica per il 2018 nel massimo Campionato delle derivate di serie.

Oltre all’arrivo di Leon Camier, salvo clamorosi ripensamenti è praticamente ufficiale l’addio di Stefan Bradl, che vorrebbe tornare in MotoGP con HRC anche come tester: al suo posto l’americano Jake Gagne, gradito a Red Bull, che quest’anno ha partecipato con discreti risultati a due round, ed è già impegnato con il team nei test a Jerez.

Oltre a lui, ci sarà spazio anche per un altro rider a stelle e strisce: il team Triple M, “team ufficiale satellite” della filiale Europea di Honda, gestirà una terza CBR sullo schieramento, che verrà affidata a PJ Jacobsen.
L’americano, ex MV Agusta in Supersport, conosce bene la moto dato che ci aveva gareggiato nell’Endurance e nella 8 ore di Suzuka 2016.

Di seguito il comunicato stampa:

Honda Motor Europe è lieta di annunciare che è stato raggiunto un accordo con Triple M Racing per gestire una terza Honda CBR1000RR Fireblade SP2 nel 2018 FIM Superbike World Championship.
Triple M Racing sarà quindi la squadra satellite di Honda. La squadra è stata una presenza costante all’interno del paddock World Superbike dal 2013 gareggiando nella categoria Superstock 1000. Come passo naturale nel costante sforzo crescente e negli investimenti nelle competizioni motociclistiche nel corso degli anni, il proprietario del team Matthias Moser ha deciso di portare il team fino alla classe principale delle competizioni motociclistiche di produzione e di farlo con Honda, la moto leader mondiale produttore.

“Mi sento molto onorato e contento che la mia squadra, Triple M Racing, sia stata selezionata dalla Honda come la sua squadra satellite ufficiale per competere nel Campionato Mondiale Superbike” – ha commentato il proprietario Matthias Moser – “Sono convinto che Honda CBR1000RR Fireblade SP2 abbia un grande potenziale e che possiamo aiutare a dimostrare la sua competitività in pista nel 2018 e oltre.

Marco Chini, capo delle operazioni della Honda Superbike, ha detto: “Siamo assolutamente lieti di accogliere Triple M Racing nella famiglia Honda e non vediamo l’ora di lavorare con loro nella classe World Superbike. Siamo anche onorati che Matthias abbia deciso di scegliere Honda come produttore per fare questo importante passo nella serie. Triple M Racing è una squadra forte, costruita su alta professionalità e sana ambizione, guidata dallo stesso obiettivo di successo che definisce il nostro marchio.”

SBK| In previsione un team satellite per Honda
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati