MotoGP Test Valencia Day 1: Rossi, “La modifica al telaio 2016 non è sufficiente”

Il "Dottore", che ha chiuso con il quarto tempo, è stato protagonista di un incidente che ha messo fuori uso il motore 2018

MotoGP Test Valencia Day 1: Rossi, “La modifica al telaio 2016 non è sufficiente”MotoGP Test Valencia Day 1: Rossi, “La modifica al telaio 2016 non è sufficiente”

MotoGP Test IRTA Valencia Yamaha Valentino Rossi ha chiuso la prima giornata di test pre-stagionali con il quarto tempo.

La giornata del 9 volte iridato è cominciata con una prima comparativa tra moto: 2016, 2017 e un prototipo con motore 2018. Purtroppo però, dopo la prima uscita, il “Dottore” è stato vittima di una spaventosa caduta, fortunatamente senza conseguenze, ma che ha distrutto la moto con il nuovo motore. La giornata del pesarese è poi continuata in sella alla vecchia 2016 con la quale ha stampato la sua migliore prestazione, fermandosi a 3 decimi dal compagno di squadra.

Il campione di Tavullia è anche sceso in pista con la nuova carena alata, molto simile a quella già utilizzata da Ducati e Aprilia.

Queste le parole di Valentino Rossi: “La giornata non è andata male. Abbiamo avuto un po’ più di tempo per lavorare sul telaio 2016 che abbiamo già provato domenica, e mi sento bene e forte. La giornata è stata abbastanza positiva, perché ho un buon ritmo e con le gomme nuove ho potuto fare dei buoni tempi sul giro. Sono in P4, non lontano dalla cima. Il feeling con la moto è abbastanza positivo. Siamo stati in grado di trovare il giusto equilibrio. Il problema è che, come sappiamo, abbiamo un alto degrado delle gomme posteriori. Ciò significa che la modifica al telaio 2016 non è sufficiente, abbiamo del lavoro da fare, ma posso confermare che sono in grado di andare più veloce che sulla vecchia moto. Il secondo run è stato con il nuovo motore, che è il primo prototipo del 2018, ma purtroppo ho fatto solo due giri e poi sono scivolato. Spero che saranno in grado di aggiustarlo, in modo che possiamo utilizzare il motore di nuovo un’altra volta domani, in modo da poter capire meglio. Credo che il motore possa forse farci andare un po’ più veloce, ma non aiuta a risolvere il degrado delle gomme posteriori.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. fatman

    15 novembre 2017 at 15:49

    …ma mai niente è abbastanza? Dai che il gommino risolverà tutti i tuoi problemi
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati