MotoGP: Livio Suppo lascia il Motomondiale

Il Team Manager torinese si è dimesso per "dedicarsi a nuove attività"

MotoGP: Livio Suppo lascia il MotomondialeMotoGP: Livio Suppo lascia il Motomondiale

MotoGP Livio Suppo – La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, all’indomani della vittoria del titolo piloti, con Marc Marquez, il team Principal di Honda, Livio Suppo, lascia la squadra e il paddock del Motomondiale, per “dedicarsi a nuove attività.

La notizia è stata data pochi minuti fa a Valencia, in una conferenza stampa dedicata, alla vigilia dei primi test per il 2018. Le “dimissioni” hanno effetto immediato e al momento non è ancora stato indicato chi prenderà il suo posto.

La carriera del torinese in Honda era iniziata nel 2010, quando si trasferì dalla Ducati dopo aver vinto il mondiale piloti con Stoner nel 2007. Nel 2013 venne promosso a team Principal di Honda Repsol. In questo ruolo si è aggiudicato 5 titoli piloti (quattro con Marquez e uno con Stoner)

Queste le parole di Livio Suppo, riportate dalla Gazzetta dello Sport: “Con la Honda abbiamo vinto tanto e vissuto bellissimi momenti, ma quello più speciale in assoluto della mia carriera resta il titolo vinto nel 2007 con la Ducati e Casey Stoner perché fu un progetto speciale e quasi rivoluzionario con le gomme Bridgestone. Ora forse mi dedicherò ad altro progetti con le biciclette, ma non so ancora di preciso che cosa farò.”

“Avevo ancora un anno di contratto, ma gran parte del mio lavoro l’ho fatto. E’ il momento giusto, dopo aver vinto la triple crown (Mondiale piloti, costruttori e team n.d.r.). Ho speso 22 anni nel paddock. Meraviglioso ma impegnativo. Non penso di tornare” ha concluso.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

4 commenti
  1. TONYKART

    13 novembre 2017 at 18:55

    Non mi è mai stato simpatico ,non mi mancherà …

  2. nandop6

    13 novembre 2017 at 19:11

    A me dispiace, un italiano che sapeva il fatto suo.

  3. marquinho

    13 novembre 2017 at 20:35

    simpatico o no, di certo un grande. Grazie e buona fortuna!

  4. ligera

    14 novembre 2017 at 13:41

    I bocca al lupo Livio.

    A me è sempre piaciuto, sia con Ducati che con Honda. I giusti interventi e mai a sproposito. Uno che sapeva fare il suo lavoro, un grande.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati