MotoGP Valencia Qualifiche: Dovizioso, “Dobbiamo puntare al podio e pensare positivo”

Dovizioso ha aggiunto: "Con il passo non siamo messi male e tutto può accadere"

MotoGP Valencia Qualifiche: Dovizioso, “Dobbiamo puntare al podio e pensare positivo”MotoGP Valencia Qualifiche: Dovizioso, “Dobbiamo puntare al podio e pensare positivo”

Gp Comunitat Valenciana Valencia MotoGP Ducati Qualifiche – Non è stata una qualifica da ricordare quella di Andrea Dovizioso a Valencia, dove domani è in programma l’ultima gara della MotoGP 2017.

Il pilota della Ducati non è andato oltre la terza fila (nono tempo) e domani sarà chiamato ad una grande rimonta se vorrà ancora sognare il titolo. La situazione è molto difficile, il forlivese dovrebbe vincere con Marquez non oltre la dodicesima posizione, un qualcosa sulla carta proibitivo, ma mai dire mai. A lui la parola.

“Non è stata una doccia fredda; qui sapevamo che la qualifica era difficile, se aggredisci il tempo non viene. Questa mattina eravamo in crisi e poi nel pomeriggio siamo riusciti a migliorare e a recuperare qualcosa – ha detto Andrea Dovizioso – Con il passo non siamo messi male, non come Marquez ma non è male Dobbiamo continuare a lavorare sui dettagli ma non ci sono grandi stravolgimenti in programma. Dobbiamo cercare di puntare al podio e pensare positivo, perchè tutto può accadere. sia media che morbida vanno bene, quindi vedremo. Nei turni non si può mai girare quanto in gara quindi dobbiamo verificare, vedremo se dovrò essere più soft nel guidare per cercare di essere costante, perché il calo della gomma e di energie si fa sentire.”

Foto: Alex Farinelli

MotoGP Valencia Qualifiche: Dovizioso, “Dobbiamo puntare al podio e pensare positivo”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. fatman

    11 novembre 2017 at 21:21

    …strano, nessun appello anche da parte stampa di lasciar passare Andrea in partenza come fecero per il geriatra nel 2015…valem@rd@!!!

  2. TONYKART

    12 novembre 2017 at 13:02

    Ahahahahahah veroooo

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati