MotoGP: Yamaha Press Première, Valentino Rossi lancia la sfida al futuro

Il nove volte iridato è Brand Ambassador Yamaha per la nuova Niken

MotoGP: Yamaha Press Première, Valentino Rossi lancia la sfida al futuroMotoGP: Yamaha Press Première, Valentino Rossi lancia la sfida al futuro

Ieri sera a Milano, in occasione della edizione 2017 di EICMA, Yamaha Motor ha presentato nel corso della Press Première le novità targate 2018, che riguardano la strada e l’off road.
Nonostante il mondo del motociclismo di velocità non sia stato citato direttamente dai vertici aziendali, non ha però fatto mancare la sua presenza.

Valentino Rossi ha fatto il suo ingresso sul palco, unico tra i piloti Yamaha presenti insieme a Loïc Larrieu che parteciperà alla Dakar 2018, senza salire in sella a una moto come siamo abituati a vederlo, ma in qualità di Ambassador del marchio, come ha spiegato lui stesso.

Il pilota di Tavullia, ancora un po’ zoppicante per il brutto infortunio che ha condizionato pesantemente il suo 2017, e da cui ha recuperato a tempo record, è stato chiamato a presentare una importante novità nel panorama Yamaha, che segna un punto di rottura con il passato e rappresenta un chiaro simbolo di innovazione dedicata al cliente.

Valentino ha legato il tema innovazione di Yamaha al suo proprio percorso professionale e al suo presente, ammettendo che molti gli chiedono se continuerà: “Il segreto è provare a migliorarsi sempre, provare a trovare quel qualcosa che ti spinge ad andare avanti, a guardare al futuro”.
La voglia di continuare c’è, subordinata ovviamente alla competitività in pista, perchè si sa che se Valentino non si sente competitivo non si diverte.

Sempre in tema di futuro e di nuove sfide, nel corso della serata uno dei primi progetti svelati da Yamaha è stato il Motobot: un prototipo di pilota che la Casa di Iwata sta progettando con l’obiettivo di battere il nove volte Campione del Mondo su un orizzonte temporale di due anni.

L’ambizione è quella di riuscire a far pilota una moto da un robot, che abbia quindi sensibilità, intuito e capacità di guida come un vero pilota: la prima sfida l’ha vinta Valentino Rossi 85 secondi a 115, in futuro si vedrà…

Innovazione e futuro che per Yamaha si traducono nella nuova Yamaha Niken, la prima moto con tre ruote che Valentino Rossi ha provato in anteprima: “E’fantastica! All’inizio è un po’ strano, ma poi ti accorgi che hai un feeling incredibile con l’anteriore e che puoi guidare molto vicino al tuo limite anche in condizioni difficili. Per il resto la moto è molto veloce, ma quello che più colpisce è questa incredibile sensazione con l’anteriore. Bisogna provarla!.

Infine un’ultima battuta prima degli in bocca al lupo di rito per Valencia, ultima gara dell’anno: “Ho chiesto la Niken in anteprima, così la prossima estate la posso usare per girare sulle colline di Tavullia”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

3 commenti
  1. marquinho

    7 novembre 2017 at 22:13

    sarei curioso di sapere cosa pensa veramente rossi di sto coso a tre ruote

  2. TONYKART

    8 novembre 2017 at 14:46

    penso una delle piu’ grandi schifezze mai viste nel mondo del motociclismo

  3. nandop6

    8 novembre 2017 at 18:44

    Una moto a tre ruote è paragonabile ad un ape, un insulto al nome moto. Bruttissimo.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

La Superbike pronta per EICMA 2015

Come da tradizione le derivate di serie saranno presenti con show, esibizioni e grandi campioni
Condividi su WhatsApp La Superbike sembra non volersi mai riposare quest’anno: dopo i test di Kawasaki e Yamaha a Jerez