Moto2 Sepang Gara: Doppietta KTM, Morbidelli festeggia il titolo con un podio

Tre italiani in Top Five

Moto2 Sepang Gara: Doppietta KTM, Morbidelli festeggia il titolo con un podioMoto2 Sepang Gara: Doppietta KTM, Morbidelli festeggia il titolo con un podio

Gp Malesia Sepang Moto2 Gara – E’ Miguel Oliveira ad aggiudicarsi il Gran Premio della Malesia, classe Moto2.

Il pilota portoghese, partito dalla prima fila, sin da inizio gara inizia a dettare il proprio ritmo. Alle sue spalle Franco Morbidelli (Marc VdS), neo campione del mondo in carica vista l’assenza a causa di infortunio di Luthi, rimane alle sue spalle, senza riuscire a tenere il ritmo del pilota KTM. Senza bagarre e in solitaria Miguel si aggiudica la gara, seconda vittoria consecutiva dopo il Gp d’Australia.

La vera lotta è quella per la seconda posizione, tra: Morbidelli, Brad Binder (KTM Ajo) e Francesco Bagnaia (SKY Racing team VR46). Solo negli ultimi giri, con l’arrivo delle prime gocce di pioggia, si accende la lotta tra il pilota sudafricano e Morbidelli. A spuntarla è Brad Binder che completa la doppietta KTM. Morbidelli si accontenta della terzo posto, ma come già anticipato, è campione del mondo Moto2 2017.

Il torinese, invece ha cercato di tenere il ritmo dei primi, ma alla fine ha iniziato a perdere terreno e ha chiuso alle spalle di Mattia Pasini (ItalTrans) e davanti Hafizh Syahrin che nel finale ha beffato Fabio Qartararo.

Ottava posizione per Xavi Vierge, seguito da Isaac Vinales e Tetsuta Nagashima.

Andrea Locatelli (ItalTrans)ha chiuso in tredicesima posizione, mentre Alex de Angelis, diciottesimo.

Caduta per i due alfieri Forward: Lorenzo Baldassarri e Luca Marini. Caduta anche per Stefano Manzi (SKY Racing team VR46).

Gara Sepang - GP Malesia - I tempi

Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Sepang - GP Malesia - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Moto2 Sepang Gara: Doppietta KTM, Morbidelli festeggia il titolo con un podio
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati