Moto2 Phillip Island Gara: Prima vittoria per la KTM di Oliveira, Morbidelli a podio

Il pilota portoghese ha dominato il GP d'Australia, sul podio Binder e Morbidelli

Moto2 Phillip Island Gara: Prima vittoria per la KTM di Oliveira, Morbidelli a podioMoto2 Phillip Island Gara: Prima vittoria per la KTM di Oliveira, Morbidelli a podio

Gp Australia Phillip Island Moto2 GaraMiguel Oliveira ha dominato il Gran Premio d’Australia classe Moto2, centrando il primo successo in carriera nella classe intermedia, che è anche il primo successo della KTM, che centra la doppietta grazie alla seconda posizione di Brad Binder (al primo podio in Moto2).

Sul podio anche il nostro Franco Morbidelli, che complice il decimo posto di Thomas Luthi allunga a +29 nel mondiale e che già la prossima settimana a Sepang avrà il primo match-point per il titolo.

Buona la gara di Simone Corsi, settimo, mentre Francesco Bagnaia ha chiuso dodicesimo. A punti anche Stefano Manzi e Lorenzo Baldassarri.

Cronaca di gara

I piloti della classe Moto2 sono pronti a disputare il Gran Premio d’Australia, sedicesima tappa del motomondiale 2017, che si disputa sul meraviglioso tracciato di Phillip Island. Dalla pole position partirà il nostro Mattia Pasini, che avrà accanto a se Marcel Schrotter e Miguel Oliveira. Seconda fila per Brad Binder, per il leader del mondiale Franco Morbidelli e per Alex Marquez. Terza fila per Takaaki Nakagami, Dominique Aegerter e Jesko Raffin.

Thomas Luthi, secondo nella classifica iridata (deve recuperare 19 punti a Morbidelli) è in quarta fila, decimo tempo. Con lui il nostro Andrea Locatelli e Xavi Vierge. Gli altri italiani sono Simone Corsi quindicesimo, Francesco Bagnaia diciassettesimo, Lorenzo Baldassarri diciannovesimo, Stefano Manzi ventunesimo e Luca Marini trentesimo.

Tutto pronto, 25 i giri da percorrere per 111.2 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Miguel Oliveira, in sella alla KTM. Seguono Binder, Morbidelli, Schrotter, Aegerter e Luthi. Male il pole-man Mattia Pasini, ottavo.

Attacca Morbidelli, che si porta in seconda posizione. Si chiude il primo giro, Oliveira davanti a Morbidelli, Binder, Aegerter, Schrotter, Pasini, Luthi, Vierge, Nakagami, Raffin, Locatelli, Cortese, Bagnaia, Baldassarri.

Caduta per Marcel Schrotter, che coinvolge anche l’incolpevole Mattia Pasini. Il secondo giro vede Oliveira davanti a Binder, Morbidelli, Luthi, Vierge, Raffin, Cortese, Nakagami, Bagnaia, Aegerter, Alex Marquez, Baldassarri.

Cadute per Locatelli e Navarro, riders ok.

Si chiude il terzo giro, Oliveira precede Binder, Morbidelli, Luthi, Vierge, Raffin, Nakagami, Cortese, Bagnaia, Alex Marquez, Aegerter, Baldassarri. I primi tre hanno messo un grande gap sul secondo gruppetto. Al quarto passaggio Oliveira è davanti a Binder, Morbidelli, Luthi, Vierge, Raffin, Nakagami, Cortese, Bagnaia, Aegerter, Alex Marquez, Corsi, Baldassarri.

Morbidelli si porta in seconda posizione, ma il sud africano Binder riporta la KTM all’inseguimento del team-mate Oliveira. Grandissima prestazione per le KTM, mentre Luthi perde terreno, sono oltre due i secondi che separano lo svizzero dal gruppetto di testa.

Continuano ad allungare davanti, Luthi continua a perdere terreno e ora deve guardarsi le spalle da Nakagami, Vierge e Raffin. Gli italiani sono Bagnaia nono, Corsi dodicesimo, Manzi quattordicesimo, Baldassarri quindicesimo e Marini ventitreesimo.

Out oltre a Schrotter, Pasini, Locatelli e Navarro anche Fabio Quartararo. Doppio attacco, Morbidelli è secondo e Nakagami passa Luthi. La classifica “virtuale” del mondiale vede il nostro Morbidelli a + 28 su Luthi.

Arrivati a metà gara troviamo Oliveira saldamente al comando davanti al team-mate Binder, al nostro Franco Morbidelli, Nakagami, Vierge, Luthi, Raffin, Cortese, Bagnaia, Marquez, Corsi, Aegerter, Pons, Baldassarri e Manzi.

Con Miguel Oliveira saldamente in testa, è bagarre tra Binder e Morbidelli per il secondo gradino del podio. Attacca Morbidelli, che si riporta in seconda posizione, mentre Luthi continua a perdere posizioni, ora è settimo.

Rischio per Morbidelli, che allarga alla curva 1 dopo l’attacco di Binder, mentre Nakagami fa segnare il giro veloce e si porta sotto al leader del mondiale. Si fa interessante la lotta per la seconda posizione, a giocarsela Binder, Morbidelli, Nakagami e Vierge, che ha ripreso il gruppetto. Anche Jesko Raffin è vicino ai quattro. Davanti intanto Oliveira ha portato il suo vantaggio ad oltre sei secondi.

Cinque giri al termine, il gruppetto formato da Corsi, Marquez, Luthi, Bagnaia, Cortese e Aegerter si gioca la settima posizione. Davanti è Nakagami a portarsi in seconda posizione, seguono Binder e Morbidelli. Cade intanto qualche goccia di pioggia quando mancano tre giri al termine. Gara a rischio bandiera rossa. Caduta per Nakagami alla curva 9, rider ok.

Si va avanti, inizia l’ultimo giro, Oliveira porta al successo la KTM, prima vittoria in Moto2 per il portoghese e per la casa austriaca. Sul podio Binder e Morbidelli, che allunga nel mondiale a +29 su Luthi.

Gara Phillip Island - GP Australia - I tempi

Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Phillip Island - GP Australia - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Moto2 Phillip Island Gara: Prima vittoria per la KTM di Oliveira, Morbidelli a podio
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

1 commento
  1. MSC crociere

    22 ottobre 2017 at 08:36

    Braccino Luthi sta mancando proprio nel momento decisivo della stagione..bene Morbidelli

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati