MotoGP Motegi Day 1: Valentino Rossi, “La M1 2017 non ha rispettato le aspettative”

Sotto l'acqua di Motegi si sono evidenziati ancora una volta i problemi della Yamaha

MotoGP Motegi Day 1: Valentino Rossi, “La M1 2017 non ha rispettato le aspettative”MotoGP Motegi Day 1: Valentino Rossi, “La M1 2017 non ha rispettato le aspettative”

Gp Giappone Motegi MotoGP Yamaha Movistar – Inizio in salita a Motegi per Valentino Rossi, che sotto la pioggia non è andato oltre il dodicesimo tempo. Il centauro pesarese della Yamaha (diciannovesimo nelle FP1) non ha un buon feeling con la Yamaha M1, che quest’anno sul bagnato non riesce a scaricare a terra la potenza, un problema che sta rallentando anche il suo team-mate Maverick Vinales. Rossi così come lo spagnolo è al momento fuori dalle Q2, a lui la parola.

“Sul bagnato siamo peggiorati tanto, nel 2016 la moto era “bella”, facile da guidare, si andava molto forte. Quest’anno con la moto nuova siamo andati forte ad inizio stagione, ma poi roviniamo troppo la gomma e soprattutto siamo peggiorati molto sul bagnato. Lo scorso anno se non erro Lorenzo aveva vinto 4 gare ed io 2, quest’anno io una e Maverick (Vinales, ndr) tre e poi io ho molti punti in meno.”

Cosa non va sulla moto, soprattutto con le rain?

“Per andare forte sul bagnato con una MotoGP serve una sorta di magia tra tutti elementi, abbiamo provato a fare delle modifiche ma facciamo fatica.”

Pensi che nel 2018 ci sia bisogno di una rivoluzione?

“Solitamente la Yamaha non fa mai grandi cambiamenti e quindi non mi aspetto rivoluzioni. L’importante è che si vada forte, anche se con piccoli cambiamenti.”

Rossi ha poi parlato del campionato attuale e del futuro.

“Ci sono ancora quattro gare e non sono più in corsa per il campionato. Proverò a dare il massimo, ma questo è un momento importante anche in ottica 2018. Quando a fine 2016 a Valencia abbiamo provato la nuova moto c’erano grandi aspettative, ma non ci sono stati passi avanti.”

Rossi ha poi parlato di Joan Mir, vicino al primo titolo nella classe Moto3.

“E’ un pilota molto forte, mi piace il suo atteggiamento, è una persona seria. Quest’anno ha fatto paura e l’anno prossimo in Moto2 correrà al posto di Morbidelli e potrà essere subito competitivo.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP Motegi: L’analisi sulle Michelin

Due gli errori del costruttore francese nel corso del week end, due i piloti che hanno saputo gestire la situazione al meglio
Condividi su WhatsApp Gp Giappone MotoGP Michelin – Il week end del Gran Premio del Giappone è stato un fine