MotoGP Motegi Conferenza Stampa: Marquez, “Le prossime gare saranno molto importanti”

Lo scorso anno qui il pilota spagnolo vinse la gara e il titolo: "Fu un esperienza unica"

MotoGP Motegi Conferenza Stampa: Marquez, “Le prossime gare saranno molto importanti”MotoGP Motegi Conferenza Stampa: Marquez, “Le prossime gare saranno molto importanti”

Gp Motegi MotoGP Conferenza StampaMarc Marquez arriva al Gran Premio del Giappone da leader del mondiale, con 16 punti di vantaggio sul primo dagli inseguitori, Andrea Dovizioso.

Su questa pista lo spagnolo della Honda lo scorso anno vinse il Gp e chiuse matematicamente il mondiale. Il campione del mondo in carica era presente alla consueta conferenza stampa del giovedì. A lui la parola.


“L’ultima volta qui a Motegi è stato fantastico, ho vinto la gara e il campionato davanti al capo della Honda fu veramente un incredibile. Adesso arriviamo dopo una bella gara ad Aragon, pare che le condizioni meteo qui saranno instabili, mi aspetto di partire con il piede giusto già dalle Libere, cercherò di salire sul podio domenica.Questo Mondiale è strano, arrivi qui giovedì e non sai mai chi può essere il tuoi avversario per la domenica, bisogna capire anche le condizioni meteo perché influenzano molto la gara, ma io mi sento bene, ho un buon feeling con la moto, soprattutto nelle ultime gare, ma bisogna mantenere sempre la stessa mentalità per la stessa gara. Le prossime gare saranno molto importanti.”

MotoGP Motegi Conferenza Stampa: Marquez, “Le prossime gare saranno molto importanti”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. ligera

    12 ottobre 2017 at 23:17

    Molto sicuro di se per questa gara, dubbi su chi gli contenderà vittoria (e titolo), ma Lui si considera (giustamente mi viene da dire) sempre presente in vetta, anche se, a volte, questo Suo modo di porsi, sa tanto di saccente e di “sborone” (chi abita in Romagna sopratutto, ma non solo, ha già capito cosa si intende dire, per tutti gli altri (scusate la mia sboronagine) vale comunque la definizione di “saccente”. Comunque, ha perfettamente ragione, si sente forte e lo sta dimostrando coi fatti. Penso anch’io che sarà della partita, convinto che, come al solito, non cadrà in gara. E’ forte sto ragazzo, è convinto dei suoi mezzi sino all’arroganza, ma se si vuole vincere il mondiale, come è da sempre successo, se ne deve “parlare” con Lui. E’ un grande!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati