Superbike: il mercato piloti per il 2018 entra nel vivo

Honda, MV Agusta, Aprilia e BMW al centro di rumors serrati

Superbike: il mercato piloti per il 2018 entra nel vivoSuperbike: il mercato piloti per il 2018 entra nel vivo

Con appena due round da affrontare e i titoli Mondiali già praticamente assegnati – manca solo quello costruttori ma per Kawasaki ormai è quasi una formalità da sbrigare a Jerez – sta entrando nel vivo il mercato piloti, e mai come quest’anno lo scenario si presenta intricato.

A parte i top team Ducati, Kawasaki e Yamaha, che hanno confermato le line up 2017, nelle altre squadre regna l’incertezza: i nomi caldi sono quelli di Leon Camier, Stefan Bradl e Loris Baz, che ha già dichiarato di avere concretamente in programma un ritorno in WorldSuperbike dopo tre anni in MotoGP, con Yamaha Forward e successivamente con Avintia Ducati.

Le voci più insistenti sono quelle che riguardano MV Agusta e il Team Red Bull Honda: se Leon Camier andrà, come quasi tutti ormai danno per molto probabile in Honda, il pilota francese andrà ad accomodarsi a Varese, considerando anche che la F4 MV Agusta è settata per un pilota molto alto (Baz è 1,90).

In Honda però c’è anche chi pensa a un clamoroso scenario che vedrebbe Stefan Bradl, che assente a Magny-Cours salterà anche gli appuntamenti di Jerez e Losail per infortunio, in rotta irreversibile con un team in cui non sembra essersi mai adattato.
Di conseguenza bisognerebbe scegliere anche una seconda guida, gradita ovviamente a Red Bull: i nomi che circolano sono quelli di Jake Gagne, che è già salito in sella alla CBR Fireblade in due occasioni quest’anno, a Laguna Seca e Magny-Cours al posto del compianto Nicky Hayden, e dello stesso Loris Baz.
Entrambi sarebbero comunque ben accetti anche da Dorna, che ha bisogno di un pilota americano e di uno francese sulla schieramento di partenza del prossimo anno, per questioni di sponsor e diritti tv.

Non sono solo questi i punti interrogativi: Lorenzo Savadori è in scadenza con Aprilia, che nel team Milwaukee ha già confermato Eugene Laverty, anche se la priorità di entrambe le parti è quella di proseguire il rapporto.
Piloti dal futuro incerto sembra essere pure Jordi Torres e Raffaele De Rosa, in forza al momento nel team Althea BMW: in più occasioni Genesio Bevilacqua, padrone della squadra, ha concretamente ventilato la possibilità di lasciare le derivate senza un efficace cambio nel regolamento.
Per entrambi la volontà è quella di rimanere in WorldSuperbike anche se per l’italiano si parla di un’esperienza nel BSB.

Per sperare di sciogliere qualche nodo non resta che aspettare Jerez de la Frontera tra due settimane.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati