Moto3 Aragon: Mir penalizzato, ma per la prossima gara

La commissione gara ha confermato la condotta scorretta ma il risultato del Gp di Aragon resta valido

Moto3 Aragon: Mir penalizzato, ma per la prossima garaMoto3 Aragon: Mir penalizzato, ma per la prossima gara

Gp Aragon Moto3 – La commissione gara ha deciso, Joan Mir vincitore del Gran Premio di Aragon, verrà penalizzato per guida irresponsabile, ma nella prossima gara.

Lo scenario, per chi avesse perso il Gp: ultimo giro del Gran Premio, siamo sul lungo rettilineo che precede le ultimi 2 curve; Joan Mir è in testa, ma grazie alla scia alle sue spalle, si avvicinano prima Fabio di Giannantonio poi Enea Bastianini. Lo spagnolo per evitare il rientro dei due italiani comincia a zigzagare lungo la pista cambiando direzione ben 6 volte e impedendo in questo modo ai due inseguitori di portare a termine l’attacco.

Un comportamento inevitabilmente scorretto e molto pericoloso, basti pensare che le piccole Moto3 in quel punto superano di gran lunga i 200 km/h e una caduta potrebbe essere fatale.

Joan Mir taglia il traguardo per primo e la vittoria, nonostante la scorrettezza, viene assegnata senza indugi.

Adesso però, la commissione gara si è resa conto del comportamento pericoloso del piota del team Leopard e, sebbene ne abbia preso atto, ha deciso di penalizzarlo, non con l’aggiunta di qualche secondo nel risultato finale come sarebbe di consuetudine, ma con 6 posizioni di penalità da scontare nella prossima gara in Giappone.

Nel regolamento non si parla esplicitamente di penalità in caso di ripetuti cambi di direzione, ma sanzionare un atteggiamento molto pericoloso al pari di un pilota che rallenta durante il turno di qualifica lascia perplessi e soprattutto, si potrebbero creare dei precedenti.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

2 commenti
  1. MSC crociere

    24 settembre 2017 at 18:04

    Se sono 6 posizioni di penalità sull’ordine di arrivo della prossima gara, allora è una punizione pesantissima..che creerà un precedente non di poco conto. Peró la manovrà è stata anche secondo me troppo pericolosa

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati