Moto3 Misano, Gara: Domina Fenati, Di Giannantonio sul podio

Gara ad eliminazione con tante cadute e 15 piloti ritirati

Moto3 Misano, Gara: Domina Fenati, Di Giannantonio sul podioMoto3 Misano, Gara: Domina Fenati, Di Giannantonio sul podio

Gp Misano Moto3 Gara – E’ Romano Fenati ad aggiudicarsi il Gran Premio di San Marino della Riviera di Rimini, classe Moto3. Il pilota ascolano conquista la seconda vittoria stagionale dopo quella di Austin e la nona in carriera.

Alle spalle del pilota Marinelli Rivacold Snipers, su Honda, il leader del mondiale Joan Mir (Team Leopard) e Fabio di Giannantonio (Team Gresini).

In quarta posizione Philipp Oettl (KTM), che precede il compagno di marca Nicolò Bulega (Sky Racing Team VR46) e Jakub Kornfeil.

Settima piazza per il pilota del team KTM Ajo, Bo Bendsneyder, che precede Albert Arenas e Andrea Migno (Sky Racing Team VR46). Completa la top ten Jaume Masia. Fuori dai dieci per un soffio, Manuel Pagliani (CIP Mahindra) che ha chiuso in 11esima posizione.

Punti iridati anche per la wildcard Alex Fabbri che ha chiuso in 14esima posizione, precedendo, Enea Bastianini (Estrella Galicia), caduto due volte, e Lorenzo Dalla Porta (Mahindra).

Tante cadute, tra cui: Kevin Zannoni, Niccolò Antonelli (KTM Ajo), Tony Arbolino (SIC58 Squadra Corse) e Marco Bezzecchi (CIP).

La classifica iridata vede ora Mir in testa con 246 punti, contro i 185 di Fenati e i 162 di Canet. Clicca qui per la classifica completa.

Cronaca

Parte benissimo dalla prima casella Jorge Martin. Il compagno di squadra, Fabio di Giannantonio gli si mete subito in scia. Partenza difficile per Enea Bastianini, che dopo la pole di ieri è stato penalizzato di tre posizioni (ha rallentato altri piloti durante la qualifica). Ottimo scatto per Romano Fenati, che si mette subito all’inseguimento dei primi, alle spalle di Joan Mir.

Prima della fin del primo giro, errore per Di Giannantonio che perde 4 posizioni. Subito dopo Fenati passa Mir e si porta in seconda posizione alle spalle di Martin.

A 21 giri dalla fine caduta per Enea Bastianini, senza conseguenze mentre si trovava in quarta posizione. Davanti rimane Martin, seguito da Fenati e Mir, il ritardo degli inseguitori ammonta a oltre 2 secondi.

Al giro successivo arriva l’attacco di Romano Fenati, che si prende il comando della gara e inizia a allungare sui due spagnoli alle sue spalle. Nello stesso giro cadono Rodrigo e Suzuki, senza conseguenze.

A 18 giri dalla fine Fenati continua a spingere incrementando il vantaggio su Mir, che nel frattempo ha passato Martin, grazie a un errore del pilota spagnolo. Prima della fine del giro errore anche per Mir che viene passato da Martin, ma i due accusano oltre 8 secondi di ritardo da Fenati.

Al giro successivo sbagliano anche Bendsneyder e Dalla Porta, che riescono a riprendere la pista. Poche curve dopo è il turno anche di Antonelli e Danilo, caduta senza conseguenze, ma solo l’italiano riesce a ripartire.

A 15 giri dalla fine, la pioggia si intensifica, ma Fenati continua a dettare il passo. Alle sue spalle Martin, scivolando alla prima curva. Pilota ok, ma la sua gara finisce qui. Adesso in seconda posizione Joan Mir, a oltre 13 secondi, mentre Di Giannantonio rimonta fino alla terza posizone.

Nel frattempo continuano le cadute, con Bastinini nuovamente a terra, come anche Bezzecchi.

A 11 giri dalla fine, continua la marcia di Fenati. Alle sue spalle ancora Mir e Di Gainnantonio, staccati rispettivamente di 18 e 24 secondi.

A 9 giri dalla fine si accende la battaglia per la terza posizione tra Di Giannantonio e Aron Canet. Al giro successivo cade anche Tony Arbolino, senza conseguenze, ma gara finita.

A 4 giri dalla fine le posizioni di testa rimangono invariate. Con le tante cadute Bulega riesce a recuperare fino alla sesta posizione, mentre il compagno i squadra, Migno, è decimo. Nel giro successivo cade anche Canet, mentre occupava la quarta posizione, pilota ok.

Alla fine è Romano Fenati a vincere una gara dominata sin dal terzo giro, completano il podio Joan Mir e Fabio Di Giannantonio.

Gara Misano - GP di San Marino e della Riviera di Rimini - I tempi

Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Misano - GP di San Marino e della Riviera di Rimini - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Moto3 Misano, Gara: Domina Fenati, Di Giannantonio sul podio
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Moto3 Misano, Gara: Domina Fenati, Di Giannantonio sul podio

Gara ad eliminazione con tante cadute e 15 piloti ritirati

di 10 settembre, 2017
Moto3 Misano, Gara: Domina Fenati, Di Giannantonio sul podioMoto3 Misano, Gara: Domina Fenati, Di Giannantonio sul podio

Gp Misano Moto3 Gara – E’ Romano Fenati ad aggiudicarsi il Gran Premio di San Marino della Riviera di Rimini, classe Moto3. Il pilota ascolano conquista la seconda vittoria stagionale dopo quella di Austin e la nona in carriera.

Alle spalle del pilota Marinelli Rivacold Snipers, su Honda, il leader del mondiale Joan Mir (Team Leopard) e Fabio di Giannantonio (Team Gresini).

In quarta posizione Philipp Oettl (KTM), che precede il compagno di marca Nicolò Bulega (Sky Racing Team VR46) e Jakub Kornfeil.

Settima piazza per il pilota del team KTM Ajo, Bo Bendsneyder, che precede Albert Arenas e Andrea Migno (Sky Racing Team VR46). Completa la top ten Jaume Masia. Fuori dai dieci per un soffio, Manuel Pagliani (CIP Mahindra) che ha chiuso in 11esima posizione.

Punti iridati anche per la wildcard Alex Fabbri che ha chiuso in 14esima posizione, precedendo, Enea Bastianini (Estrella Galicia), caduto due volte, e Lorenzo Dalla Porta (Mahindra).

Tante cadute, tra cui: Kevin Zannoni, Niccolò Antonelli (KTM Ajo), Tony Arbolino (SIC58 Squadra Corse) e Marco Bezzecchi (CIP).

La classifica iridata vede ora Mir in testa con 246 punti, contro i 185 di Fenati e i 162 di Canet. Clicca qui per la classifica completa.

Cronaca

Parte benissimo dalla prima casella Jorge Martin. Il compagno di squadra, Fabio di Giannantonio gli si mete subito in scia. Partenza difficile per Enea Bastianini, che dopo la pole di ieri è stato penalizzato di tre posizioni (ha rallentato altri piloti durante la qualifica). Ottimo scatto per Romano Fenati, che si mette subito all’inseguimento dei primi, alle spalle di Joan Mir.

Prima della fin del primo giro, errore per Di Giannantonio che perde 4 posizioni. Subito dopo Fenati passa Mir e si porta in seconda posizione alle spalle di Martin.

A 21 giri dalla fine caduta per Enea Bastianini, senza conseguenze mentre si trovava in quarta posizione. Davanti rimane Martin, seguito da Fenati e Mir, il ritardo degli inseguitori ammonta a oltre 2 secondi.

Al giro successivo arriva l’attacco di Romano Fenati, che si prende il comando della gara e inizia a allungare sui due spagnoli alle sue spalle. Nello stesso giro cadono Rodrigo e Suzuki, senza conseguenze.

A 18 giri dalla fine Fenati continua a spingere incrementando il vantaggio su Mir, che nel frattempo ha passato Martin, grazie a un errore del pilota spagnolo. Prima della fine del giro errore anche per Mir che viene passato da Martin, ma i due accusano oltre 8 secondi di ritardo da Fenati.

Al giro successivo sbagliano anche Bendsneyder e Dalla Porta, che riescono a riprendere la pista. Poche curve dopo è il turno anche di Antonelli e Danilo, caduta senza conseguenze, ma solo l’italiano riesce a ripartire.

A 15 giri dalla fine, la pioggia si intensifica, ma Fenati continua a dettare il passo. Alle sue spalle Martin, scivolando alla prima curva. Pilota ok, ma la sua gara finisce qui. Adesso in seconda posizione Joan Mir, a oltre 13 secondi, mentre Di Giannantonio rimonta fino alla terza posizone.

Nel frattempo continuano le cadute, con Bastinini nuovamente a terra, come anche Bezzecchi.

A 11 giri dalla fine, continua la marcia di Fenati. Alle sue spalle ancora Mir e Di Gainnantonio, staccati rispettivamente di 18 e 24 secondi.

A 9 giri dalla fine si accende la battaglia per la terza posizione tra Di Giannantonio e Aron Canet. Al giro successivo cade anche Tony Arbolino, senza conseguenze, ma gara finita.

A 4 giri dalla fine le posizioni di testa rimangono invariate. Con le tante cadute Bulega riesce a recuperare fino alla sesta posizione, mentre il compagno i squadra, Migno, è decimo. Nel giro successivo cade anche Canet, mentre occupava la quarta posizione, pilota ok.

Alla fine è Romano Fenati a vincere una gara dominata sin dal terzo giro, completano il podio Joan Mir e Fabio Di Giannantonio.

http://motograndprix.motorionline.com/2017/09/10/moto3-misano-gara-domina-fenati-di-giannantonio-sul-podio/