Superbike: grandi cambiamenti all’orizzonte

L'obiettivo è quello di ottenere un livellamento di competitività

Superbike: grandi cambiamenti all’orizzonteSuperbike: grandi cambiamenti all’orizzonte

Le indiscrezioni riguardanti nuovi cambiamenti nel regolamento del Campionato Mondiale delle derivate di serie stanno circolando ormai da diverso tempo: l’intento, chiaro, della Federazione e dell’organizzazione è quello di aumentare l’interesse di pubblico e sponsor nel mondiale, livellando le prestazioni dei protagonisti.

Di questo progetto ha parlato Daniel Carrera, direttore esecutivo WorldSbk, con la rivista inglese Motorcyclews.com, spiegando alcuni dei cambiamenti e degli aggiornamenti al regolamento di cui si sta discutendo per il 2018, insieme ai team e costruttori.
Tra questi la centralina elettronica e l’introduzione di un limite di rivoluzione da porre al motore per uguagliare il rendimento dei vari costruttori.

“La FIM ha presentato una proposta a MSMA (l’associazione dei produttori del WorldSBK)” – ha spiegato Daniel Carrera – “Si propone una centralina unica a partire dal 2019, non dal 2018. Avremo bisogno di valutare che i sensori e le strategie saranno incluse in questa centralina. Sarà una lunga discussione e c’è bisogno di tempo per essere preparati. Abbiamo già detto che ci piacerebbe averla, è una cosa che pensiamo darà un maggior livellamento. Con il feedback di ogni produttore confermeremo se questo creerà o meno maggior equilibrio”.

Inoltre c’è anche la possibile adozione di un limite di rivoluzione: “Questo è un sistema di equilibrio che abbiamo proposto e stiamo ancora aspettando la decisione di ogni produttore per vedere se c’è la maggioranza”, ha spiegato Carrera nella stessa intervista. “Ci aspettavamo di avere i feedback al Lausitzring, ma sarà possibile averli a Portimao (a metà settembre) quando potremo arrivare a qualche conclusione e informare su come saranno le cose nel 2018 e nel 2019”.

Superbike: grandi cambiamenti all’orizzonte
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

1 commento
  1. Raphael

    31 agosto 2017 at 02:20

    :-( … a questo punto date ai piloti la stessa moto e finiamola qui questa farsa… sono davvero stanco e deluso.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike: grandi cambiamenti all’orizzonte

L'obiettivo è quello di ottenere un livellamento di competitività

Michela Alitta
di 29 agosto, 2017
Superbike: grandi cambiamenti all’orizzonteSuperbike: grandi cambiamenti all’orizzonte

Le indiscrezioni riguardanti nuovi cambiamenti nel regolamento del Campionato Mondiale delle derivate di serie stanno circolando ormai da diverso tempo: l’intento, chiaro, della Federazione e dell’organizzazione è quello di aumentare l’interesse di pubblico e sponsor nel mondiale, livellando le prestazioni dei protagonisti.

Di questo progetto ha parlato Daniel Carrera, direttore esecutivo WorldSbk, con la rivista inglese Motorcyclews.com, spiegando alcuni dei cambiamenti e degli aggiornamenti al regolamento di cui si sta discutendo per il 2018, insieme ai team e costruttori.
Tra questi la centralina elettronica e l’introduzione di un limite di rivoluzione da porre al motore per uguagliare il rendimento dei vari costruttori.

“La FIM ha presentato una proposta a MSMA (l’associazione dei produttori del WorldSBK)” – ha spiegato Daniel Carrera – “Si propone una centralina unica a partire dal 2019, non dal 2018. Avremo bisogno di valutare che i sensori e le strategie saranno incluse in questa centralina. Sarà una lunga discussione e c’è bisogno di tempo per essere preparati. Abbiamo già detto che ci piacerebbe averla, è una cosa che pensiamo darà un maggior livellamento. Con il feedback di ogni produttore confermeremo se questo creerà o meno maggior equilibrio”.

Inoltre c’è anche la possibile adozione di un limite di rivoluzione: “Questo è un sistema di equilibrio che abbiamo proposto e stiamo ancora aspettando la decisione di ogni produttore per vedere se c’è la maggioranza”, ha spiegato Carrera nella stessa intervista. “Ci aspettavamo di avere i feedback al Lausitzring, ma sarà possibile averli a Portimao (a metà settembre) quando potremo arrivare a qualche conclusione e informare su come saranno le cose nel 2018 e nel 2019”.

http://motograndprix.motorionline.com/2017/08/29/superbike-grandi-cambiamenti-allorizzonte/