MotoGP Austria, Gara: Dovizioso cala il tris, meravigliosa vittoria a Spielberg, Marquez è battuto

Straordinaria gara del pilota della Ducati, che ha battagliato a lungo con Marquez

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
MotoGP Austria, Gara: Dovizioso cala il tris, meravigliosa vittoria a Spielberg, Marquez è battuto

Gp Austria MotoGP Gara – Straordinaria vittoria di Andrea Dovizioso al Red Bull Ring, teatro dell’undicesima tappa del Motomondiale 2017. Il pilota della Ducati, secondo lo scorso anno alle spalle di Andrea Iannone, è stato autore di una gara perfetta, perchè oggi per battere Marquez, ieri autore della pole °70 in carriera, serviva la perfezione.

I due se la sono giocata sin sotto alla bandiera a scacchi, senza esclusione di colpi, con Marquez che le ha tentate tutte per battere “DesmoDovi” che però tagliato per primo il traguardo centrando la terza vittoria della stagione dopo quelle del Mugello e di Barcellona, una vittoria figlia anche di una scelta di gomme controcorrente, con la gomma morbida al posteriore sulla sua Ducati Desmosedici GP17.

Con questa vittoria il “Dovi” si porta a 16 punti da Marquez, per un mondiale apertissimo e con un’accoppiata Dovizioso/Ducati che fa sognare i tifosi della Rossa di Borgo Panigale.

Per Dovizioso si tratta della vittoria #5 in MotoGP, la #14 in carriera. Gara invece da dimenticare per la Yamaha che ha visto i suoi piloti ufficiali Maverick Vinales e Valentino Rossi chiudere in sesta e settima posizione e mai in lizza per la vittoria. In classifica Vinales è a 24 punti da Marquez, mentre Rossi si allontana ed è ora a 33 lunghezze.

Live GP Austria

Ultime curve, Marquez le prova tutte, ma Vince Dovizioso! Il pilota della Ducati batte quello della Honda, terza vittoria della stagione, sul podio anche Pedrosa.

Inizia l’ultimo giro, Marquez tenta l’attacco, ma Dovizioso tiene duro.

26° giro – Dovizioso, Marquez, Pedrosa, Lorenzo, Zarco, Vinales, Rossi, Bautista, Baz, Kallio e Iannone.

Sarà lotta fino alla fine, Marquez è sempre in scia al “Dovi”.

25° giro – Dovizioso, Marquez, Pedrosa, Lorenzo, Zarco, Vinales, Rossi, Bautista, Baz, Kallio e Iannone.

Piccolo errore di Marquez alla prima curva, che per non centrare Dovi va largo e rischia la caduta.

24° giro – Dovizioso, Marquez, Pedrosa, Lorenzo, Zarco, Vinales, Rossi, Bautista, Baz, Kallio e Iannone.

Gara da dimenticare per le Yamaha ufficiali, con Vinales sesto e Rosso settimo, mai in lotta per la vittoria.

23° giro – Dovizioso, Marquez, Pedrosa, Lorenzo, Zarco, Vinales, Rossi, Bautista, Baz, Kallio e Iannone.

Cinque giri al termine, tutto è ancora aperto, la Ducati sogna in grande.

22° giro – Dovizioso, Marquez, Pedrosa, Lorenzo, Zarco, Vinales, Rossi, Bautista, Baz, Kallio e Iannone.

Dovizioso cerca di allungare, Marquez non ci sta e perde terreno di nuovo Pedrosa.

21° giro – Dovizioso, Marquez, Pedrosa, Lorenzo, Zarco, Vinales, Rossi, Bautista, Baz, Kallio e Iannone.

Attacca Dovi, che ripassa in testa, Marquez risponde, è grande battaglia tra i due, con Pedrosa che è ormai della lotta per la vittoria.

20° giro – Marquez, Dovizioso, Pedrosa, Lorenzo, Zarco, Vinales, Rossi, Bautista, Baz, Kallio e Iannone.

Caduta per Jack Miller, rider ok.

19° giro – Marquez, Dovizioso, Pedrosa, Lorenzo, Zarco, Vinales, Rossi, Bautista, Baz, Kallio e Iannone.

Marquez passi “Dovi”, la Honda di nuovo in testa, con Pedrosa che recupera terreno.

Ricordiamo che lo scorso anno la Ducati vinse la gara con Iannone davanti a Dovizioso, con Lorenzo su Yamaha sul terzo gradino del podio.

18° giro – Dovizioso, Marquez, Pedrosa, Lorenzo, Zarco, Vinales, Rossi, Baz, Bautista, Kallio e Iannone.

Marquez si rifa sotto, mentre Zarco è stato ripreso da Vinales e Rossi.

17° giro – Dovizioso, Marquez, Pedrosa, Lorenzo, Zarco, Vinales, Rossi, Baz, Bautista, Kallio e Iannone.

Errore di Marquez, Dovizioso si prende la testa della gara.

Attacco di Pedrosa, che si prende la terza posizione ai danni di Lorenzo.

16° giro – Marquez, Dovizioso, Lorenzo, Pedrosa, Zarco, Vinales, Rossi, Baz, Bautista, Kallio e Iannone.

Marquez e Dovizioso allungano sulla concorrenza, per la vittoria sarà lotta a due.

15° giro – Marquez, Dovizioso, Lorenzo, Pedrosa, Zarco, Vinales, Rossi, Baz, Bautista, Kallio e Iannone.

Non molla Dovizioso, che sembra l’unico in grado di tenere il passo della Honda di Marquez.

14° giro – Marquez, Dovizioso, Lorenzo, Pedrosa, Zarco, Vinales, Rossi, Baz, Iannone, Kallio e Bautista.

Davanti allunga Marquez, che prova a dare l’affondo decisivo.

Lungo di Rossi alla prima curva, il pesarese della Yamaha è ora settimo, dietro al team-mate Vinales.

13° giro – Marquez, Dovizioso, Lorenzo, Pedrosa, Zarco, Rossi, Vinales, Baz, Iannone, Kallio e Bautista.

Attacco di Zarco su Rossi, ne approfitta Pedrosa che da dietro passa entrambi.

12° giro – Marquez, Dovizioso, Lorenzo, Rossi, Zarco, Pedrosa, Vinales, Baz, Iannone, Kallio e Bautista.

Errore di Lorenzo, ne approfitta Dovizioso, che però viene subito passato da Marquez, con lo spagnolo della Honda ora in testa.

11° giro – Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Rossi, Zarco, Pedrosa, Vinales, Baz, Iannone, Kallio e Bautista.

Marquez sembra aver rotto gli indugi e ora è alla caccia della Ducati di Lorenzo.

10° giro – Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Rossi, Zarco, Pedrosa, Vinales, Baz, Iannone, Kallio e Bautista.

Marquez attacca Dovizioso e si riprende la seconda posizione.

Piccolo errore di Zarco, che perde qualche metro rispetto a Valentino Rossi.

9° giro – Lorenzo, Dovizioso, Marquez, Rossi, Zarco, Pedrosa, Vinales, Baz, Iannone, Kallio e Bautista.

Il gruppetto è compatto, i primi sei sono racchiusi nello spazio di 1.527.

8° giro – Lorenzo, Dovizioso, Marquez, Rossi, Zarco, Pedrosa, Vinales, Baz, Iannone, Kallio e Bautista.

Attacca Dovizioso, che passa Marquez, che era andato leggermente largo. Due Ducati al comando.

7° giro – Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Rossi, Zarco, Pedrosa, Vinales, Baz, Iannone, Kallio e Miller.

E’ costretto al ritiro Danilo Petrucci, che aveva avuto un problema in partenza.

6° giro – Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Rossi, Zarco, Pedrosa, Vinales, Baz, Iannone, Kallio, Petrucci e Miller.

I primo quattro sono tutti molto vicini, con Zarco leggermente più staccato.

5° giro – Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Rossi, Zarco, Pedrosa, Vinales, Baz, Iannone, Kallio, Petrucci e Miller.

Giro veloce di Marc Marquez, 1’24.591 che recupera su Lorenzo.

4° giro – Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Rossi, Zarco, Pedrosa, Vinales, Iannone, Baz, Kallio, Petrucci e Miller.

Lungo di Vinales, che perde molte posizioni, almeno tre.

3° giro – Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Rossi, Vinales, Pedrosa, Zarco, Iannone, Baz, Petrucci e Folger.

Giro veloce di Lorenzo, 1’24.641, mentre rientra ai box Pol Espargarò.

2° giro – Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Rossi, Vinales, Pedrosa, Zarco, Iannone, Baz, Folger e Petrucci.

Allunga Lorenzo, che cerca la fuga.

1° giro – Lorenzo, Marquez, Dovizioso, Rossi, Vinales, Pedrosa, Zarco, Iannone, Baz, Folger e Petrucci.

Battaglia Rossi Vs Dovizioso.

Al comando Marquez, ma Lorenzo passa in testa. Seguono Dovizioso, Rossi e Pedrosa. Brutta partenza per Danilo Petrucci, che rischia il jump start.

Tutto pronto, i piloti sono in griglia, si spengono i semafori 🚦 Via!

Si parte per il giro di ricognizione, i piloti lasciano la griglia di partenza.

Ecco la scelta definitiva delle gomme Michelin

Cinque minuti alla partenza, sale la tensione, i piloti cercano la massima concentrazione, mentre Mick Doohan, 5 volte iridato della classe 500cc, fa visita a Danilo Petrucci, rider Pramac Racing Ducati.

Tutti i piloti sono sulla griglia di partenza, ricordiamo che dalla prima fila scatteranno Marquez, Dovizioso e Lorenzo, mentre Rossi scatterà dalla terza.

Meno di 15 minuti al via del Gran Premio d’Austria MotoGP, in programma al Red Bull Ring.

Per quanto riguarda la scelta delle gomme Marc Marquez dovrebbe montare media anteriore e dura al posteriore, mentre Andrea Dovizioso media anteriore e morbida al posteriore. Tutti gli altri ad eccezione di Cal Crutchlow, che dovrebbe “copiare” la scelta di Marquez, dovrebbero andare sul doppio pneumatico medio. Sono però ancora ipotesi, non c’è nessuna ufficialità.

Per sapere tutte le statistiche di questo Gran Premio d’Austria clicca qui Lo sapevi ad esempio che Marc Marquez non ha mai vinto qui? Sapevi che Valentino Rossi non sale sul podio in una gara asciutta da Austin?

La temperatura si sta alzando, al momento è 22.7° nell’aria e 37° sull’asfalto, la più alta fatta registrare in tutto il weekend. Questo potrebbe rimescolare le carte in tavola lato scelta gomme.

Si sono già disputate le gare delle classi Moto3 e Moto2, che hanno visto trionfare Joan Mir e Franco Morbidelli, entrambi arrivati al settimo successo stagionale, il terzo consecutivo.

Report GP Austria Moto3

Report GP Austria Moto2

Rimanete sintonizzati, domenica sul circuito di Spielberg è in programma il Gran Premio d’Austria, undicesima gara del Motomondiale 2017, che potrete seguire Live da questo sito.

Collegamento dalle dalle ore 13:35 di domenica 13 Agosto e dalle 14:00 il live della gara. Dopo 10 gare la classifica è comandata da Marc Marquez seguito da Maverick Vinales, Andrea Dovizioso, Valentino Rossi e Dani Pedrosa.

La pole è andata a Marc Marquez, in prima fila Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo.

Seconda fila per Vinales, Petrucci e Zarco.

Terza fila per Rossi, Pedrosa e Crutchlow.

Quarta fila per Iannone, Abraham e Baz.

Foto: Alex Farinelli

Gara Austria - Red Bull Ring - I tempi

Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team 39:43.323
2 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team +0.176
3 26 Dani Pedrosa Honda Repsol Honda Team +2.661
4 99 Jorge Lorenzo Ducati Ducati Team +6.663
5 5 Johann Zarco Yamaha Monster Yamaha Tech 3 +7.262
6 25 Maverick Vinales Yamaha Movistar Yamaha Motogp +7.447
7 46 Valentino Rossi Yamaha Movistar Yamaha Motogp +8.995
8 19 Alvaro Bautista Ducati Pull&bear Aspar Team +14.515
9 76 Loris Baz Ducati Reale Avintia Racing +19.620
10 36 Mika Kallio Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +19.766
11 29 Andrea Iannone Suzuki Team Suzuki Ecstar +20.101
12 45 Scott Redding Ducati Octo Pramac Racing +25.523
13 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +26.700
14 17 Karel Abraham Ducati Pull&bear Aspar Team +27.321
15 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda +28.096
16 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar +32.912
17 8 Hector Barbera Ducati Reale Avintia Racing +34.112
18 38 Bradley Smith Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +36.423
19 53 Tito Rabat Honda Eg 0,0 Marc Vds +42.404
20 22 Sam Lowes Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +52.492

Austria - Red Bull Ring - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Alessio Brunori

13th agosto, 2017

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Devi eseguire il login per pubblicare un commento.

Orari GP Aragon - 24/09/2017

GP Aragon 2016

Guarda i risultati e le classifiche

Classifiche Motomondiale

Classifiche Team Motomondiale

Classifiche Factory Motomondiale



Classifica Superbike

Foto Random MotoGP
Foto Random Pit Girls

Sondaggio

Vorreste vedere Stoner come wild card in qualche gara?

Visualizza Risultati

Loading ... Loading ...
Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini