MotoGP Austria Qualifiche: Petrucci, “Qua è il festival delle stranezze”

Il pilota Pramac non è sicuro di usare la carena alata domani in gara, colpevole di fargli perdere troppa velocità

MotoGP Austria Qualifiche: Petrucci, “Qua è il festival delle stranezze”MotoGP Austria Qualifiche: Petrucci, “Qua è il festival delle stranezze”

Gp Austria Red Bull Ring MotoGP Ducati PramacDanilo Petrucci si è confermato ancora una volta il miglior pilota di un team satellite, grazie al quinto posto ottenuto alle qualifiche del Gran Premio d’Austria, undicesima tappa del Motomondiale 2017.

Il ternano in un Week End difficile, questa mattina ha mancato l’accesso diretto alla Q2 per pochi millesimi. In Q1 è riuscito a ribaltare la situazione, passando il turno con la migliore prestazione. Nel secondo turno di qualifica, un piccolo errore ha compromesso la possibilità del #9 di partire più avanti, ma, in ogni caso, la quinta posizione è un ottimo risultato, anche se il dubbio gomma da gara è molto grande.

Per il pilota Prama è in dubbio anche l’utilizzo della carena alata, infatti, a differenza del team ufficiale, lui ha ha deposizioni solo quella a 3 profili, che genera troppa resistenza rallentandolo nei lunghi rettilinei.

Queste le parole di Danilo Petrucci: “Qua è il festival delle stranezze, abbiamo messo il motore nuovo e ho l’ultima velocità. Nelle FP4 non sono riuscito a fare un buon tempo, ero tra gli ultimi. In Q1 pensavo che il tempo fosse lento e non ci speravo di entrare. In q2 ho fatto un bel giro, quasi lo stesso tempo, ma ho fatto un errorino. Non so se domani userò la carena perché perdo troppa velocità, io uso quella con tre ali mentre la Ducati ufficiali con 2. Le frenate sono importanti ma in rettilineo perdo un decimo.”

Foto: A. Farinelli

MotoGP Austria Qualifiche: Petrucci, “Qua è il festival delle stranezze”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati