Moto3 Gara Brno: Migno, “Gara difficile”

Mancanza di feeling per Bulega

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Moto3 Gara Brno: Migno, “Gara difficile”

Moto3 Gara Brno 2017 – Lo Sky Racing Team VR46 termina il gran premio della Repubblica Ceca con un magro bottino: solo Andrea Migno ha concluso in zona punti; 23esimo Nicolò Bulega.

Andrea è riuscito a rimontare fino all’undicesimo posto e guarda con fiducia alla gara di domenica prossima in Austria:

“Una gara davvero difficile sia per le condizioni della pista che per la posizione in griglia. Partivo dalla 14esima casella dello schieramento, non ho avuto un ottimo scatto al via e sono stato costretto a recuperare. I primi giri ho faticato a trovare il ritmo, poi ho iniziato a scalare la classifica. Nel complesso, siamo stati competitivi tutto il weekend e questa è un’iniezione di fiducia per tutto il Team in vista del GP in Austria”.

Più in difficoltà Nicolò, dolorante alla mano dopo il brutto high-side di ieri durante le libere, non è riuscito a trovare il feeling con le condizioni miste della pista:

“Non è stata la gara che mi aspettavo: non sono partito bene e, man mano la pista si asciugava, era difficile tenere il ritmo dei più forti. In condizioni di pista mista, purtroppo fatico a trovare il giusto feeling alla guida e a sfruttare i miei punti di forza”.

Jessica Cortellazzi

6th agosto, 2017

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Devi eseguire il login per pubblicare un commento.

Orari GP Inghilterra - 27/08/2017

GP Inghilterra 2016

Guarda i risultati e le classifiche

Classifiche Motomondiale

Classifiche Team Motomondiale

Classifiche Factory Motomondiale



Classifica Superbike

Foto Random MotoGP
Foto Random Pit Girls

Sondaggio

Gigi Dall'Igna in Ducati, è l'uomo giusto per risorgere?

Visualizza Risultati

Loading ... Loading ...
Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini